Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Canada: sui banchi di scuola
il Fisco lancia campagna promo

All’insegna del claim “una mano agli studenti” sono state presentate le nuove agevolazioni fiscali

Thumbnail
Dalle deduzioni dal reddito ai crediti d’imposta, gli studenti canadesi hanno a disposizione un ventaglio di benefici fiscali per la propria carriera formativa. Un pacchetto di aiuti che supporta le spese degli studenti non soltanto per le rette scolastiche ma anche per l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico, l’acquisto di libri e altro materiale di studio e per i trasferimenti in altre città da quella di residenza.
 
Tasse scolastiche e aiuti monetari
Nel dettaglio, il credito d’imposta più richiesto è quello relativo alle tasse scolastiche sostenute per frequentare corsi di formazione post-secondaria. Gli studenti a tempo pieno, inoltre, possono richiedere 440 dollari per ogni mese di iscrizione presso un istituto educativo; aiuto che si riduce a 120 dollari mensili nel caso di studenti part-time. Nel caso in cui si abbia diritto a ricevere l’aiuto monetario diretto da parte dello Stato è pure possibile richiedere un supporto pure per le spese per i libri di testo. L’aiuto, anche in questo caso, è differenziato a seconda se si è uno studente full o part-time.
 
Rimborsi e crediti per spese di trasporto
Gli sconti fiscali però non finiscono qui. Gli studenti possono richiedere il rimborso degli interessi pagati sui prestiti contratti per pagare il proprio percorso formativo. Ii finanziamenti però devono rientrare in programmi specifici varati dal governo di Ottawa (tra cui, ad esempio, il Canada Students Loans Act).
Crediti d’imposta sono disponibili anche per le spese per i trasporti pubblici. Gli studenti costretti a traferirsi per seguire i corsi a cui sono iscritti possono dedurre le spese relative al trasferimento dalle borse di studio, dagli assegni di ricerca o da altri emolumenti che ricevono e che sono configurati come reddito. La stessa agevolazione è prevista nel caso di trasferimenti per impieghi estivi o per gestire un’attività commerciale. In questo caso, le spese possono essere dedotte dal reddito guadagnato grazie al nuovo lavoro. Condizione sine qua non per usufruire dell’agevolazione è che il domicilio sia distante dalla nuova scuola o dalla nuova sede di lavoro non più di 40 kilometri. Si possono dedurre dal proprio reddito anche le spese sostenute per pagare una baby sitter che badi ai bambini mentre si frequenta un corso di studi. Infine, i contribuenti con basso reddito possono richiedere il credito  per il pagamento dell'Imposta federale relativa alla vendita e al consumo di beni e servizi (Goods and services tax).
 
Assistenza a tutto tondo
Sul sito dell’’Agenzia delle Entrate canadese i contribuenti possono trovare tutte le informazioni utili per utilizzare le agevolazioni fiscali. Sono disponibili, inoltre, dei brevi video che illustrano le modalità per ottenere i benefici. La Cra (Canada Revenue Agency) ricorda, infine, che i volontari del Community Volunteer Income Tax Program sono disponibili per offrire informazioni su tutti gli sconti fiscali disponibili e aiutare i contribuenti nella compilazione della dichiarazione dei redditi.
 
Per le famiglie un pieno di opportunità…fiscali
I bonus fiscali per gli studenti si aggiungono alle numerose agevolazioni previste per le famiglie dal Fisco canadese, molte delle quali introdotte dalla Legge di Bilancio del 2011. Tra queste, il credito d’imposta per le spese relative ad attività artistiche, culturali, ricreative o di sviluppo per i propri figli (Children's arts tax credit), quello per le spese sostenute per pagare badanti e colf (Family caregiver tax credit). Già da anni, invece, per le famiglie è previsto anche uno sconto fiscale sulle spese di iscrizione dei propri figli alle attività sportive (Children's fitness tax credit). 
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/canada-sui-banchi-scuola-fisco-lancia-campagna-promo