Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Canada: sulle agevolazioni fiscali
si replica anche nel 2013

Per l’anno in corso la normativa mette a disposizione del contribuente un ampio ventaglio di possibilità

Thumbnail
Il governo canadese prosegue nella sua offerta di agevolazioni fiscali anche per il periodo d’imposta 2012. Alcuni crediti d’imposta sono già in uso da alcuni anni, altri invece potranno essere utilizzati per la prima volta con la dichiarazione da presentare nel 2013.
Per il periodo d’imposta 2012, i canadesi potranno ad esempio usufruire, per la prima volta nel Paese, del credito d'imposta per i badanti. Questa nuova agevolazione fiscale è soltanto una delle tante misure introdotte, a partire dal 2006, per mantenere meno elevati i livelli di imposizione per le famiglie e le imprese canadesi.


Come usufruire dei crediti d’imposta
Alcuni di tali crediti possono essere utilizzati esclusivamente nell’ambito della dichiarazione dei redditi, concedendo deduzioni ma non il rimborso in caso di utilizzo parziale del credito; altri, invece, danno diritto ad un vero e proprio rimborso che nel caso di presentazione della dichiarazione in via telematica e in presenza dell’apertura di un conto corrente dedicato consente il rimborso in appena otto giorni, rispetto alle quattro/sei settimane previste in presenza di dichiarazione cartacea.
Ecco alcuni degli sgravi fiscali previsti per il periodo d’imposta 2012:
 
Le spese per i collaboratori familiari
A partire dal 2012, in presenza di un familiare a carico con problematiche fisiche o mentali, si ha diritto a un credito d’imposta, per un importo massimo di 2.000 dollari. Il contribuente deve essere in possesso di un certificato medico attestante la data d’inizio della problematica e la durata prevista. Per i minori di 18 anni, il certificato deve contenere l’indicazione che il fanciullo, in ragione della carenza fisica o mentale, dipenderà dagli altri, per i propri bisogni e cure,  per un periodo di durata indeterminabile.
La richiesta può essere fatta, in sede di dichiarazione dei redditi con la previsione di righi specifici, per più di un familiare a carico
Al fine di tenere pienamente conto delle spese mediche e dei costi sostenuti per i collaboratori familiari, il governo Harper ha rivisto il limite massimo di 10.000 dollari previsto per l'importo delle spese ammissibili che possono essere dichiarati dai badanti.
 
L’acquisto della prima casa
È possibile chiedere un importo di 5.000 dollari per l'acquisto della prima casa effettuato nel 2012, alle seguenti condizioni:
  • il contribuente, o il coniuge/convivente, ha acquisito un immobile ammissibile all’agevolazione;
  • il contribuente, o il coniuge/convivente, non ha vissuto, nell'anno di acquisto o i quattro precedenti in una casa di proprietà. Deve trattarsi dunque dell’acquisto della prima casa.
Per aver diritto all'agevolazione, l’immobile deve essere registrato a nome del contribuente e/o quello del coniuge o del convivente di fatto e deve essere situato in Canada. Può essere una casa esistente o in costruzione.
Sono considerate ammissibili le seguenti abitazioni:
  • case di famiglia;
  • villette a schiera;
  • case di città;
  • case mobili;
  • appartamenti condominiali;
  • appartamenti bifamiliari.
Qualora si tratti di cooperativa edilizia, il diritto è riconosciuto in presenza del possesso di unità immobiliare situata in Canada. Non è ammissibile al credito il solo diritto all’occupazione dell’immobile
Più di 550.000 canadesi hanno già beneficiato di questo credito d'imposta.
 
Attività fisiche, ricreative e artistiche per i bambini
Le famiglie canadesi possono far valere un credito d'imposta del 15% fino ad un massimo di 500 dollari per le spese di iscrizione in un programma di attività fisica, come ad esempio il calcio o l’hockey. Per il periodo d’imposta 2011, più di 1,5 milioni di famiglie hanno beneficiato del credito d'imposta per l’attività sportiva dedicata ai bambini. Le famiglie canadesi possono ottenere un credito d'imposta del 15%, fino ad un massimo di  500 dollari, per spese relative all’iscrizione di un bambino in un programma di attività artistica o culturale o di lezioni di musica.
Più di 460.000 famiglie hanno chiesto il credito d'imposta per le attività artistiche dei bambini per l'anno 2011.
 
Le assunzioni nelle piccole imprese
Sono ammessi all’accesso al credito, che viene erogato fino alla misura di 1.000 dollari, le piccole imprese che soddisfano determinati criteri e hanno pagato più contributi per l'assicurazione di occupazione nel 2012 rispetto al 2011.
Al 30 settembre 2012, sono stati riconosciuti crediti per oltre 200 milioni di dollari a più di 500.000 datori di lavoro con i giusti requisiti.
Si è considerati ammissibili al beneficio se vengono soddisfatte le seguenti condizioni:
  • sono stati dedotti contributi relativi alle paghe corrisposte ai propri dipendenti;
  • sono stati dichiarati redditi e ritenute su lavoratori dipendenti su un apposito modulo (T4);
  • il totale dei contributi per lavoro dipendente pagati nel 2011 all’Agenzia delle Entrate  è stato di ammontare non superiore a 10.000 dollari;
  • i contributi versati in qualità di datore di lavoro sono aumentati nel corso del 2012.
Il credito d’imposta verrà calcolato automaticamente dall’ARC, sulla base dei moduli (T4) compilati per i periodi d’imposta 2011 e 2012, e potrà essere sia rimborsato che utilizzato in compensazione con altri versamenti.
 
La creazione di posti di lavoro per apprendisti
Si tratta di un credito d'imposta a disposizione di datori di lavoro che possono giungere fino al 10% della retribuzione dovuta agli apprendisti ammissibili. Il credito massimo che datore di lavoro può richiedere è di 2.000 dollari all'anno per ogni apprendista.
Per l'anno d'imposta 2011, oltre 10.000 datori di lavoro in tutto il Canada hanno usufruito di tale opportunità.
 
La detrazione per le attrezzature degli artigiani
Questa agevolazione consente agli artigiani la deduzione dal proprio reddito di una parte del costo degli strumenti acquistati durante tutto l'anno.
 
Il credito d'imposta sui libri di testo
Per contenere il costo dei libri di testo, è stato aggiunto tale credito d’imposta ad altri sgravi già previsti per la scolarizzazione. Gli studenti richiedono il credito nelle proprie dichiarazioni dei redditi, ma possono trasferire somme non utilizzate a un genitore, un nonno, il coniuge o il partner.
 
Il regime registrato di risparmio per l’invalidità
Si tratta di un sistema di risparmio a seguito di contratto tra un contribuente (con i requisiti previsti dalla norma) e una fiduciaria che prevede il pagamento all'Emittente, in fiducia, di uno o più contributi, che potranno essere investiti o comunque utilizzati dalla fiduciaria al fine di conseguire un guadagno che genera proventi da pagare al beneficiario alla fine dell’anno fiscale. Fin dalla sua istituzione, nel 2008, sono stati aperti più di 60.000 conti.
Il regime mira a garantire la sicurezza finanziaria a lungo termine di un beneficiario colpito da una deficienza grave e prolungata nelle funzioni fisiche o mentali. Il beneficiario deve essere titolare di un credito d’imposta destinato agli invalidi, utilizzabile in dichiarazione ma non rimborsabile. Tale importo è maggiorato per i giovani che non abbiano compiuto i 18 anni entro la fine dell’anno.
I contributi possono essere versati da parte del beneficiario, i suoi genitori, familiari o altri collaboratori autorizzati. Tali contributi non sono deducibili, ma i guadagni realizzati grazie a questi  contributi sono esenti finché versati a favore di questo regime fiduciario. Diventano imponibili solo nel momento in cui tali risparmi vengono ritirati per essere utilizzati dal beneficiario.
Le famiglie a basso reddito possono essere ammessi al regime di risparmio per l’invalidità senza dover versare contributi.
 
Il credito d'imposta per i mezzi pubblici
I canadesi possono recuperare l'intero importo speso per abbonamenti nel corso dell'anno. Nel 2011, più di 1,6 milioni di canadesi hanno chiesto tale credito d'imposta.
 
Il credito d'imposta per i vigili del fuoco volontari
Tale credito è disponibile per i vigili del fuoco volontari che forniscono almeno 200 ore di servizio all'anno, presso una o più sedi dei vigili del fuoco della propria comunità. Nel 2011, più di 37mila vigili del fuoco volontari hanno beneficiato di questo nuovo credito d'imposta.
Gli sgravi fiscali previsti dal governo canadese per i propri cittadini consentono a una famiglia media di quattro persone di risparmiare fino a 3.100 dollari l’anno.
Grazie alle agevolazioni introdotte, il carico fiscale federale per tutti i cittadini canadesi è ora al suo livello più basso da circa mezzo secolo.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/canada-sulle-agevolazioni-fiscali-si-replica-anche-nel-2013