Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Cile: più di 11mila imprese
scelgono la fattura elettronica

Pubblicato dall’Agenzia delle Entrate l’ultimo bollettino con i dati relativi al gradimento dell’iniziativa

Thumbnail
Oltre 11mila nuove imprese hanno optato per la fatturazione elettronica nel primo semestre fiscale del 2013. È il dato di rilievo che emerge dall’ultimo Rapporto diramato dal Servizio delle imposte interne del Cile, l’omologo dell’Agenzia italiana delle Entrate. La notizia e la novità, introdotta nell’ambito di un piano di riforma dell’Amministrazione finanziaria in linea con la continua evoluzione normativa, sono state al centro di un recente incontro a cui hanno partecipato le principali organizzazioni di categoria delle imprese, alcuni funzionari dell’Agenzia cilena delle Entrate e intermediari. Nel corso del meeting, oltre alle cifre di gradimento contenute nel Rapporto, sono stati analizzati i vantaggi che il nuovo servizio offre in termini di semplificazione amministrativa.
 
I vantaggi del nuovo servizio
Il Servizio delle imposte interne del Cile, per divulgare l’iniziativa ai vari livelli d’impresa, ha organizzato una vera e propria campagna di comunicazione integrata esortando le aziende a richiedere il certificato digitale gratuito per diventare utenti di questa nuova tecnologia tributaria introdotta negli ultimi anni. La fatturazione elettronica, tra gli altri vantaggi, consente di risparmiare sui costi, migliorare la gestione ed evitare di recarsi fisicamente presso gli uffici per la vidimazione dei documenti tributari obbligatori.
 
Il Rapporto dell’Amministrazione fiscale
Durante il primo semestre 2013, sono state 11.239 le nuove imprese che hanno scelto di utilizzare la fattura elettronica, con un incremento del 22% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Delle nuove imprese, il 91% sono micro e piccole imprese che si sono registrate per utilizzare l'applicazione informatica di fatturazione elettronica, gratuita e disponibile sul sito del Servizio delle Imposte Interne del Cile, www.sii.cl.  Fino a oggi ammontano a 67.881 le aziende di tutto il Paese che hanno deciso di voltare pagina abbandonando i tradizionali strumenti di gestione dell’impresa e si sono affidate con fiducia alla fatturazione elettronica. Gli ultimi dati disponibili indicano una media mensile di emissione di circa 20 milioni di documenti fiscali elettronici.
 
I risultati in termini di gradimento
Secondo una indagine sulla conoscenza e la percezione della fattura elettronica, resa nota dal Servizio delle imposte interne del Cile, i principali vantaggi che gli utenti percepiscono riguardo all’uso del nuovo documento sono il fatto di non essere costretti ad andare di persona presso gli uffici, l’automatizzazione di un processo che, in precedenza, era manuale e l'immagine di trasparenza e credibilità che questo sistema apporta alla propria azienda.
La fattura elettronica semplifica e facilita il processo di fatturazione delle aziende, liberando risorse che possono essere utilizzate nella gestione dell’impresa. Inoltre permette una significativa riduzione dei costi di adempimento fiscale, migliorando la filiera dei pagamenti e aumentando il flusso di cassa. Infine, gli utenti che utilizzano la fattura elettronica possono differire la dichiarazione e il pagamento dell'Iva dal 12 al 20 di ogni mese.
 
Il certificato digitale gratuito
Attualmente le aziende possono scegliere di utilizzare la fattura elettronica gratuita disponibile sul portale del Servizio delle Imposte Interne del Cile dedicato alle micro e piccole imprese, oppure possono acquistare sul mercato una soluzione corrispondente o sviluppare il proprio software.
Tutte le micro e piccole imprese possono ottenere il certificato digitale gratuitamente, primo passo per integrare questa tecnologia nell’ambito dei rispettivi uffici amministrativi. Il certificato digitale è l'equivalente digitale di una carta di identità di una persona, viene usato per identificare il contribuente e consente l'emissione di un documento tributario elettronico.
Per accedere al certificato digitale gratuito, il rappresentante legale delle micro e piccole imprese deve recarsi presso un ufficio del Servizio delle imposte interne del Cile con la sua carta d'identità. Dopo aver verificato che l'azienda soddisfa i requisiti, l’utente viene registrato e autorizzato a ricevere il certificato, inviato via e-mail insieme alle istruzioni per l’installazione dell’applicativo informatico.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/cile-piu-11mila-imprese-scelgono-fattura-elettronica