Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Cina: sul transfer pricingtutti i risultati nero su bianco

Pubblicato il primo rapporto aggiornato con i dati statistici sugli accordi preventivi stipulati tra il 2005 e il 2009

Thumbnail
Il 30 dicembre 2010 lo State Administration of Taxation (SAT) cinese ha pubblicato, in cinese e in inglese, il primo China Advance Transfer Pricing Arrangement Annual Report che divulga dati informativo-statistici sugli accordi preventivi sui prezzi di trasferimento (Advance pricing agreement o breviter, Apa) unilaterali, bilaterali o multilaterali stipulati nel periodo 2005-2009. Il report, oltre a divulgare dati statistici sugli accordi conclusi,  fornisce informazioni sull'accesso e lo svolgimento della procedura illustrando le principali fonti (normative e di prassi) a cui fare riferimento.

I risultati conseguiti
Lo State Administration of Taxation ha voluto promuovere il programma Apa, evidenziando i risultati raggiunti nell'ultimo quinquennio, nella consapevolezza che gli accordi preventivi, in materia di prezzi di trasferimento, sono un efficace strumento.  Una certezza giuridica nei rapporti tra il contribuente e le Amministrazioni fiscali, che elimina, soprattutto nel caso di quelli bilaterali o multilaterali, il rischio di doppia imposizione economica internazionale (…The Apa mechanism can be an effective tool for resolving transfer pricing issues and minimizing the potential for a transfer pricing dispute through collaboration between taxpayers and tax authorities. It helps to improve mutual understanding and strengthen collaboration between enterprises and tax authorities. It reduces administration costs for the tax authority and compliance costs for the taxpayer…).

Dagli Usa all'Italia tutto sugli Apa
L'Amministrazione finanziaria, con questa pubblicazione, entra a far parte di quel ristretto gruppo di Stati che hanno diffuso un report sul proprio programma APA. In particilare Stati Uniti, Giappone, Canada, Australia, Corea e Italia che, il 22 aprile 2010, ha pubblicato il Bollettino del ruling di standard internazionale.

Le fonti legislative e secondarie
Gli Apa sono stati formalmente introdotti nell'ordinamento tributario cinese nel 2002 con l'articolo 53 del Guo Wu Yuan Ling n. 362 "The Implementation Rules of the Tax Collection and Administration Law of the People's Republic of China". Nel 2004 il SAT ha pubblicato la Guo Shui Fa [2004] n. 118 "Implementation Rules on Advance Pricing Arrangements for Transactions between Related Parties (trial version)" che fornisce ai contribuenti le linee guida per l'accesso alla procedura Apa e la sua conduzione. Gli ultimi chiarimenti del Fisco in materia risalgono al 2009 con il capitolo 6 del Guo Shui Fa [2009] n. 2 "Implementation Measures of Special Tax Adjustments (Trial Version)"

Le fasi della procedura

Sono sei le fasi in cui è suddivisa la procedura:

A. Pre-filing meeting
B. Formal application
C. Examination and evaluation
D. Negotiation
E. Agreement and signing
F. Execution and monitoring

Va, inoltre, aggiunto che il contribuente che desidera attivare la procedura deve possedere contemporaneamente i seguenti tre pre-requisiti:

  • l'ammontare annuale delle transazioni infragruppo soggette alla disciplina dei prezzi di trasferimento deve superare i 40 milioni di RMB;
  • l'impresa deve essere in regola con gli obblighi dichiarativi a carico dei contribuenti che pongono in essere operazioni infragruppo (Annual Reporting Forms for Related-Party Dealings of Enterprises of the People's Republic of China);
  • l'impresa deve aver predisposto e deve essere in grado di produrre su richiesta dell'amministrazione finanziaria la documentazione sui prezzi di trasferimento (contemporaneous documentation) conformemente a quanto disposto con la Guo Shui Fa [2009] n. 2.


Alcuni dati statistici
Nel periodo 2005-2009 l'Amministrazione finanziaria cinese ha sottoscritto 53 APA, di cui 41 unilaterali, 12 bilaterali e nessun multilaterale (cfr. Tabella 1). Il primo accordo bilaterale  è stato sottoscritto nel 2005 con il Giappone. La tabella mostra che il numero degli accordi unilaterali negli anni è andato diminuendo, mentre il numero di accordi bilaterali sottoscritti è tendenzialmente  aumentato. Ciò indica, in buona parte, che i contribuenti pongono crescente attenzione agli Apa bilaterali che garantiscono di evitare la doppia imposizione.

Tabella 1




Per quanto concerne la distribuzione geografica degli Stati con i quali è stato sottoscritto uno o più Apa bilaterali, il report specifica che ben 9 Apa sono stato firmati con Paesi dell'area asiatica (il 75%), due sono stati sottoscritti con Stati europei ed uno con uno Stato del Nord America.
Il report presenta una tabella che suddivide il numero di Apa sottoscritti in base al metodo utilizzato per la determinazione dei prezzi di trasferimento, conformemente al principio di libera concorrenza.
Il Transational Net margin method rappresenta in assoluto il metodo al quale si è fatto maggiormente ricorso (35 accordi, ovvero il 65% del totale degli accordi sottoscritti), utilizzando come indicatore di profitto o il return on sales o il mark up on total costs.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/cina-sul-transfer-pricingtutti-risultati-nero-bianco