Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Costa Rica: la riforma fiscale
dà uno slancio alle entrate

La “Ley de fortalecimiento de las finanza publicas” fa crescere il gettito del 21,5% rispetto allo scorso anno

Thumbnail

A gennaio 2019 le entrate tributarie in Costa Rica sono cresciute del 21,65% rispetto allo stesso periodo del 2018, con corrispondenti maggiori risorse per lo Stato centroamericano pari a 455.190 milioni di colon, ossia l’1,22% del Pil. Un dato positivo che può essere ricondotto alle riforme fiscali introdotte nel Paese lo scorso dicembre con la Ley de fortalecimiento de las finanza publicas e che viaggia di pari passo con uno sforzo significativo di contenimento della spesa pubblica, con l’obiettivo di mettere un freno al deficit pubblico che a chiusura del 2018 si aggirava intorno al 7% del prodotto interno lordo.
In particolare, le maggiori entrate sono il frutto, per l’82,88%, delle misure che hanno interessato l’imposta sul reddito delle persone fisiche e delle società (impuesto a los ingresos y utilidades), tra cui spicca l’amnistia fiscale che si concluderà il prossimo 4 marzo. Un andamento positivo che ha coinvolto anche altre imposte come quelle sulle vendite e l’imposta “selectivo de consumo” che riguarda l'importazione e la fabbricazione nazionale dei beni. Entrambe hanno fatto registrare rispettivamente una crescita dell’ 8,34% e del 4,65%. Per l’imposta sulle vendite è il canto del cigno, in quanto, con la riforma fiscale approvata lo scorso dicembre, va in pensione e viene sostituita dall’Iva.

Gli aspetti fiscali della legge per il rafforzamento della finanza pubblica
Tra le principali novità della Ley de fortalecimiento de las finanza publicas ci sono le misure fiscali per prevenire l’erosione della base imponibile e l’introduzione di un’imposta che grava sui redditi da capitale e sulle plusvalenze, che in precedenza non venivano tassate. Inoltre, aumenta l’aliquota dell’imposta sui redditi per coloro che conseguono guadagni elevati. Chi porta a casa oltre 2 milioni di colon sconta un imposizione del 20%, mentre ci supera i 4 milioni di colon arriva al 25%. Di grande impatto per il Paese la trasformazione dell’imposta sulle vendita  in imposta sul valore aggiunto. La neonata Iva costaricense, amplia il raggio d’azione rispetto alla vecchia imposta sulle vendite ma mantiene l’aliquota al 13% per la maggior parte dei beni e servizi. I prodotti della “canasta basica” cioè quelli fondamentali e di uso quotidiano scontano un’aliquota ridotta all’1%, i medicinali al 2%, i servizi e i prodotti dedicati alla salute e i biglietti dei voli interni del 4%.
 
Ancora poco tempo per beneficiare dell’amnistia fiscale
Con la pubblicazione, il 5 dicembre scorso, nella gazzetta ufficiale del Costa Rica della legge finanziaria è scattato il count down di 3 mesi per mettersi in regola con il fisco e non solo. I cittadini costaricani hanno tempo fino al 4 marzo per saldare i loro debiti con il Ministerio de Hacienda e con l’Instituto Mixto de Ayuda Social (Imas), gli equivalenti, rispettivamente, della nostra Agenzia delle Entrate e dell’Inps. Beneficiano della cancellazione degli interessi e delle sanzioni anche coloro che hanno debiti con l’Instituto de Fomento y Asesoría Municipal (Imas) e con l’Instituto de Desarrollo Rural (Inder). Il governo prevede di incassare in tre mesi circa 170.000 milioni di Colon, che rappresentano lo 0,5% del prodotto interno lordo.
 
La riforma fiscale al vaglio del Fmi
Ravi Balakrishnan, capo della missione del Fondo monetario internazionale (FMI), ha valutato in questi giorni l'economia del Costa Rica  e in una conferenza stampa che si è tenuta lo scorso 25 febbraio ha suggerito al Paese centroamericano di aumentare ulteriormente le tasse per continuare la riforma fiscale. Balakrishnan ha detto che il Paese ha una bassa pressione fiscale rispetto ad altri Paesi, circa il 14%, se si escludono i contributi previdenziali, ed ha osservato che l'approvazione della riforma fiscale è stata un passo fondamentale, ma ancora insufficiente.
 

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/costa-rica-riforma-fiscale-slancio-alle-entrate