Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Iota: a Kiev confronto aperto
sui nuovi modelli di business

Dal 28 al 30 giugno l'attenzione dell’Assemblea sulla moneta elettronica e sull'economia della condivisione

Thumbnail
L’Agenzia delle Entrate ha preso parte alla 21° Assemblea generale IOTA (Intra-European Organisation of Tax Administrations), che quest’anno si è svolta a Kiev dal 28 al 30 giugno.
All’incontro, organizzato congiuntamente da Iota e dall’Amministrazione fiscale ucraina – State Fiscal Service of Ukraine - Paese della presidenza dell’Organizzazione per il periodo 2016-2017, hanno partecipato oltre 150 delegati, provenienti da 41 Paesi membri Iota, rappresentanti di 13 organizzazioni internazionali, tra cui Unione europea, Ocse, Fondo monetario internazionale, Ciat (Inter-American Center of Tax Administrations), oltre ad esponenti del mondo accademico e del business.
 
La delegazione Italiana
La delegazione italiana era composta da Emiliana Bandettini (Direttore Centrale Aggiunto della DC Accertamento), Luisa Giordano (Capo Settore Internazionale della DC Accertamento), Chiara Putzolu (funzionario delegato per l’Ufficio Rapporti con organismi internazionali e membro dello Strategy Team IOTA), Ilaria Petracca (funzionario dell’Ufficio Rapporti con organismi internazionali e persona di contatto IOTA per l’Italia), Massimo Morarelli (funzionario dell’Ufficio Iva della DC Normativa e nuovo Technical Taxation Expert – TAC - di IOTA), Alberto Catania (funzionario dell’Ufficio Supporto anticorruzione della DC audit e Internal Auditor IOTA per gli scorsi esercizi).
 
Sharing Economy e Bitcoin al centro dell’incontro
L’Assemblea generale è un evento annuale di notevole rilevanza, poiché in tale sede si rinnovano gli organi statutari dell’Organizzazione e si definiscono le linee programmatiche e di budget per l’attività futura. Inoltre, sono discussi in una sessione tecnica gli argomenti di maggiore rilevanza strategica in ambito internazionale.
Il tema scelto per l’Assemblea generale 2017 è stato "In che modo l’amministrazione fiscale del XXI secolo riesce a gestire e rispondere alle implicazioni causate da trend destabilizzanti e nuovi modelli di business”.
Tale tema è stato individuato in considerazione della nuova e dinamica fase di globalizzazione e sviluppo tecnologico che sta rivoluzionando il modo in cui operano le imprese, offrendo loro l’opportunità di effettuare transazioni per mezzo della tecnologia Blockchain e l’uso di valute digitali quali, ad esempio, i Bitcoin ovvero la moneta elettronica.
La fiscalità, sia nazionale che internazionale, potrebbe beneficiare notevolmente di tali progressi tecnologici. È probabile che tale tecnologia possa diventare un nuovo strumento per molti processi che si basano sull’utilizzo delle informazioni raccolte, producendo insiemi di dati da verificare in tempo reale.

Le nuove linee strategiche delle Amministrazioni finanziarie
In un contesto in cui la Sharing Economy, cioè l’economia della condivisione, sta assumendo una rilevanza crescente e in cui i nuovi strumenti informatici consentono di operare attraverso numerosi siti web e applicazioni per cellulare, diviene importante per le Amministrazioni fiscali definire nuove linee strategiche per far fronte a tali repentini cambiamenti.
Questo fenomeno, nato quasi in sordina nel mondo digitale, attraverso piattaforme online, app e siti web, si è presto affermato a livello globale con innegabile beneficio per i consumatori, gli imprenditori, nonché per le società stesse in cui tali piattaforme hanno preso piede, posto che molti dei servizi offerti implicano anche indubbi risparmi di carattere ambientale, oltre che vantaggi economici.
Nella rapida, conseguente, evoluzione del modello di Sharing Economy, si è registrata l’espansione di taluni servizi, attirando così l’attenzione del legislatore con l’obiettivo di regolamentare un fenomeno non più circoscritto a limitate fasce di popolazione e di evitare l’eventuale espansione di zone grigie, prive di tutele e garanzie.
 
Nuova strategia IOTA 2018-2022
Grande interesse e vivo dibattito ha suscitato l’approvazione della nuova strategia Iota per il quinquennio 2018/2022, elaborata dallo Strategy Team, al quale ha partecipato anche l’Italia, tramite un rappresentante all’interno dello Strategy Team. Una nuova visione, missione, valori e obiettivi strategici dell’Organizzazione sono stati definiti, dando risalto all’importanza di IOTA quale forum per lo scambio di esperienze e best practice nel settore fiscale tra Amministrazioni fiscali, nonché il suo rilevante ruolo nel panorama internazionale.

Premiato l’Internal Auditor italiano
Nel corso dell'incontro ad Alberto Catania,  funzionario dell’Ufficio Supporto anticorruzione della DC audit e Internal Auditor IOTA per gli scorsi esercizi, è stato conferito l'IOTA Award 2017 per l’attività svolta, in qualità di Internal Auditor, in seno all’organizzazione, per le  annualità 2014-2015, 2015-2016 e 2016-2017.
Il prestigioso riconoscimento, consegnato dall’Executive Secretary di IOTA, Miguel Silva Pinto, attesta la capacità e professionalità con cui sono state esaminate e valutate, nel corso degli anni, le procedure interne dell’organizzazione da parte del funzionario italiano della DC Audit.

Un esperto italiano dell'Agenzia presso l’IOTA
L’Agenzia delle Entrate rafforza la sua cooperazione con IOTA, fornendo all’Organizzazione, a partire dal prossimo settembre, il nuovo esperto TAC – Technical Taxation Expert –, Massimo Morarelli, della DC Normativa.
 
La partecipazione dell'Agenzia ad Iota
Partecipare a IOTA rappresenta per l’Agenzia delle Entrate una grande opportunità di conoscenza e approfondimento di esperienze pratiche e best practice poste in essere da altre Amministrazioni fiscali. Ciò comporta, di conseguenza, il rafforzamento della cooperazione amministrativa tra Paesi, favorendone lo sviluppo.    
 
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/iota-kiev-confronto-aperto-sui-nuovi-modelli-business