Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Mediation Ue: volontariato e ruolo
di governo in Irlanda e Scozia

Seconda puntata del viaggio conoscitivo nei modelli non giurisdizionali dei conflitti nei Paesi di common law

Thumbnail
Dopo Inghilterra e Galles vediamo quali caratteristiche possiede la mediazione in Irlanda del Nord e in Scozia. Anche in questo caso si tratta di Paesi anglosassoni che vantano una tradizione storica nel ricorso agli strumenti di risoluzione alternativa delle controversie.    Irlanda del Nord La mediazione in Irlanda del Nord è estesa a molti settori  prioritari in ambito civile o commerciale e le questioni riguardanti la famiglia, il luogo di lavoro e la comunità ed è attivabile in qualsiasi fase della lite e non necessariamente quando è il giudice a ordinarlo.  Nell’ordinamento giuridico dell’Irlanda del Nord non esiste un sistema di mediazione delegato al giudice anche se  i giudici autorizzano  il rinvio di cause in cui vi sia la prospettiva di risolvere il conflitto attraverso la mediazione.   Il ruolo della Law Society of Northern Ireland...  La Law Society of Northern Ireland definisce le norme e le procedure che regolano i servizi di risoluzione delle controversie avvalendosi  di un collegio di solicitor e barrister, che hanno ricevuto una formazione specifica e che sono stati accreditati per fungere da mediatori per conto delle parti in una controversia. I solicitor e barrister, che compongono il collegio a cui è assegnato l’incarico di risolvere la controversia, ricevono la formazione e sono accreditati dalla stessa Law Society.   ...e delle organizzazioni di volontariato L’attività della Law Society è integrata da altre organizzazioni di volontariato, come Relate e Barnados che offrono servizi di consulenza e mediazione per problemi legati alla sfera familiare e dalla Laboour Agency che garantisce il servizio di arbitrato per le controversie in materia di diritto del lavoro. Il costo della mediazione dipende dal fornitore del servizio e non è regolamentato dallo Stato.   L'efficacia dell'accordo Quale efficacia ha l’accordo? Un accordo raggiunto in sede di mediazione e sottoscritto dalle parti è immediatamente esecutivo  alla stregua della sentenza emessa dal giudice ordinario in tribunale. In assenza di un’azione legale, l’accordo può inoltre essere reso esecutivo come un contratto vincolante tra le parti.   La Mediation in Scozia La Scozia possiede un’organizzazione specifica incentrata sulla Legal System Division, Constitution, Law and Courts Directorate.  Della definizione delle politiche in materia è responsabile il governo che fornisce  la propria assistenza alle attività della rete di mediazione scozzese (SMN) e allo sviluppo del registro scozzese della mediazione  (Scottish Mediator Register SM). I siti Internet di entrambe le organizzazioni sono accessibili gratuitamente e sono consultati di frequente, e tutti i mediatori sono tenuti a rispettare il codice deontologico se desiderano figurare nei siti.   Quando è possibile ricorrere alla Mediation Il ricorso alla mediazione è facoltativo  ed è consentito in tutti i settori del diritto, anche se gli ambiti che registrano una maggiore richiesta di risoluzione alternativa delle controversie sono i conflitti familiari, le liti condominiali  e le controversie commerciali.    La normativa in materia di Mediation Le norme che regolano la formazione del mediatore non sono uniformi né vincolanti per gli enti di formazione ma i mediatori e i servizi di mediazione presenti nell’SMR possono dimostrare di possedere livelli di qualifica più elevati. I programmi di formazione sono settoriali, specifici per ciascuna materia in moda da creare professionisti di qualità e di consentire ai cittadini di avvalersi di mediatori veramente esperti nella materia oggetto della lite.    Mediation e informazione La Scozia ha molto investito anche sull’informazione. Informazioni sulla mediazione sono contenute nel sito Internet della rete di mediazione (Scottish Mediation Network, SMN), mentre il sito del Registro scozzese della mediazione (Scottish Mediation Register, SMR) fornisce indicazioni su come reperire un mediatore in Scozia. Entrambi sono aggiornati periodicamente (almeno una volta l’anno), sono accessibili al pubblico e possono essere consultati gratuitamente.   Il ruolo del registro scozzese della Mediation Il registro scozzese della mediazione (Scottish Mediation Register) è un registro autonomo che comprende un repertorio di mediatori e servizi di mediazione. Il sito fornisce accesso gratuito alle informazioni su persone che esercitano tutti i tipi di mediazione. I dati presenti sul sito vengono aggiornati dai mediatori almeno una volta all’anno.  La sua funzione è assicurare agli utenti la qualità professionale dei mediatori prescelti, certificandone il rispetto dei requisiti minimi. Tali requisiti sono stabiliti da una  autorità  indipendente: la Commissione  per i requisiti.  I mediatori che figurano nell‘SMR possono definirsi come mediatori iscritti nel registro  e utilizzare il logo dell’SMR accanto al nome: ciò ne certifica la qualità. Non è disponibile un quadro normativo vincolante né il ricorso alla mediazione è un prerequisito per iniziare talune tipologie di procedimenti giurisdizionali.    Il mediatore e il codice di condotta I mediatori devono, tuttavia, rispettare i principi contenuti nello specifico  codice di condotta (in particolare tutti i membri della SMN) sono tenuti ad osservare il codice di condotta per la mediazione in Scozia adeguato alle diverse aree di specializzazione quali diritto di famiglia, medicina e settore delle costruzioni. Il costo della mediazione varia in funzione del mediatore e non è regolato dallo Stato. La mediazione è, tuttavia, solitamente gratuita per il singolo utente in caso di controversia che coinvolga minori, liti di vicinato e comunità, esigenze di ulteriori mezzi di sostegno e conciliazione per discriminazioni fondate su disabilità.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/mediation-ue-volontariato-e-ruolo-governo-irlanda-e-scozia