Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Nelle Cayman più di 1000 miliardi di euro

E’ la cifra che risulta custodita nei forzieri della banche di uno dei più noti centri offshore che guardano agli Stati Uniti

Se è vero che il profilo dei cosiddetti paradisi fiscali è destinato a mutare radicalmente nei prossimi anni sembra che per il momento la Storia possa attendere. Infatti la taglia contabile delle ricchezze concentrate in questo angolo affascinante del Pianeta ha raggiunto nel corso del 2005 la soglia record degli oltre 1000 miliardi di euro, ovvero, 1200 miliardi di dollari.
Le "Isole dei tesori famosi" ecco in breve come passeranno probabilmente alla storia le Isole Cayman nel corso dei prossimi anni, quando anche l’universo dei cosiddetti Paradisi fiscali apparterrà semplicemente alle cronache fiscal-finanziarie di un’epoca remota. Ma per il momento, la Storia può ancora attendere. Infatti la taglia contabile delle ricchezze concentrate nei forzieri delle banche, circa 600, che operano quotidianamente sul mercato finanziario di uno dei più noti centri offshore che guardano agli Stati Uniti, ha raggiunto nel corso del 2005 un vero e proprio primato, oltrepassando di fatto la soglia record dei 1000 miliardi di euro, ovvero, 1200 miliardi di dollari. In pratica, si tratta di un tasso di crescita che, rispetto ai circa 840 miliardi di euro custoditi nei medesimi forzieri nel 2003, ha fatto registrare un balzo in avanti piuttosto significativo pari al 20 per cento nel corso dell’ultimo triennio, e questo nonostante i maggiori controlli dettati dall’11 settembre e, soprattutto, a dispetto della nuova politica sui Paradisi fiscali varata recentemente da Bruxelles e culminata con l’entrata in vigore della direttiva sul risparmio dei non residenti che ha lambito, senza però scomporla, anche la piazza finanziaria ospitata dalle Cayman.



Ammontare delle somme regolarmente depositate sui conti correnti delle banche e degli istituti di credito che operano, regolarmente, all’interno della giurisdizione delle Isole Cayman (i valori riportati nel grafico sono espressi in miliardi di euro)
Fonte: BISs
Restano fuori i capitali custoditi nei fondi d’investimento
Naturalmente, i 1000 miliardi di euro costituiscono soltanto una parte, seppur consistente, dei tesori custoditi all’interno della giurisdizione del Paese caraibico. Infatti, una somma altrettanto ricca , circa 1500 miliardi di euro, risulta in gran parte immobilizzata nelle migliaia di fondi d’investimento e di strumenti finanziari gestiti da operatori e da società di consulenza, banche incluse, regolarmente registrati all’interno dei confini delle Isole Cayman. In questo caso, però, tracciare il dato numerico assoluto in grado di rivelarci l’esatto ammontare dell’enorme massa di capitali attualmente investiti o in transito tra le spiagge seducenti di questo Eden fiscal-finanziario è praticamente impossibile. Dunque, ci si deve accontentare degli oltre 1000 miliardi di euro che riposano tranquilli nei depositi ordinari e sui conti correnti delle banche, ai quali si possono aggiungere i 1500 miliardi di euro immobilizzati in una molteplicità di strumenti d’investimento tra i quali, naturalmente, si distinguono gli hedge funds. Dunque sarebbero almeno 2500 i miliardi di euro che periodicamente riposano e soggiornano tra le spiagge e le sabbie delle Isole Cayman, assaporandone i colori dei tramonti e le luci delle albe.




Numero dei fondi d’investimento, inclusi gli Hedge Funds, regolarmente registrati sulla piazza finanziaria delle Cayman e valore complessivo dei capitali investiti (i valori riportati nel grafico sono espressi in migliaia per indicare il numero dei fondi gestiti e controllati e in miliardi di euro in riferimento alle somme immobilizzate ed investite nei diversi strumenti finanziari).
Fonte:
Monetary Authority locale

Un tesoro pro capite che supera i 20 milioni di euro
In un periodo dominato sul piano internazionale da squilibri contabili internazionali e domestici, da difficoltà monetarie e da una lunga sequela di deficit finanziari, il caso delle Isole Cayman è piuttosto singolare. Infatti, considerando che la popolazione che ne abita le spiagge non supera il numero di 45 mila, il tesoro pro-capite della giurisdizione caraibica si aggirerebbe intorno ai 22 milioni di euro per singolo residente , una somma record che incornicerebbe le Isole del Tesoro in vetta alla lista dei Paesi più ricchi al mondo. Naturalmente, le cose stanno diversamente dato che non si calcola la metrica del tesoro pro-capite quanto piuttosto quella del reddito pro-capite, circa 26 mila euro, ed allora le cose mutano sensibilmente, pur restando in un’area contabile accettabile. Innanzitutto, si scopre però che anche alle Cayman si aggira il fantasma della disoccupazione, tra il 5 e il 4 per cento, nonostante le ingenti somme e le risorse che vi soggiornano, e che, oltre al non impiego, esistono anche criticità preoccupanti legate all’inflazione, che viaggia intorno al 7 per cento, e all’equilibrio precario tra entrate ed uscite. Insomma, perfino sulle Isole dei Tesori famosi i responsabili dell’economia e della politica locale devono destreggiarsi e allambiccarsi il cervello per incassare le somme sufficienti al fine di alimentare il Welfare domestico e per offrire servizi minimi e accettabili agli abitanti e, naturalmente, agli elettori. Tanto che recentemente, a inizio anno, il Governo ha deciso di aumentare le entrate fiscali con l’obiettivo di trovare fondi aggiuntivi, circa 20 milioni di euro, da impiegare per finanziare la costruzione di nuove scuole, strade più sicure e al fine di dotare le forze dell’ordine di maggiori risorse per combattere il crimine e garantire sicurezza alla popolazione residente. Insomma, in fondo anche alle Cayman ci si confronta con i dubbi e con le necessità che attraversano tutti i Paesi, anche quelli che non rientrano nella lista delle Isole dei tesori famosi.




L’ammontare dell’ipotetico Tesoro pro-capite e del più realistico reddito pro-capite della popolazione residente delle Isole Cayman nel corso del 2005 (i valori riportati nel grafico sono espressi in euro).
Fonte:
elaborazione dati BISs, Ocse, FMI e Cayman Government
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/nelle-cayman-piu-1000-miliardi-euro