Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Spagna: ok al piano di stabilità
e per le Baleari nuovi incentivi

Il programma, valido per il prossimo triennio, interviene per rendere più decisa la ripresa dell'economia

Thumbnail
Stime al rialzo per la crescita dell’economia nel 2015 fino al 2,9%, nuovo piano di incentivi fiscali per le isole Baleari di elevato potenziale finalizzata a incoraggiare gli investimenti nelle isole. Sono alcune delle novità annunciate dal governo in occasione della presentazione del piano di stabilità per il periodo 2015-2018.
 
I progressi negli ultimi dati economici
Il prodotto interno lordo è cresciuto dell’1,4% nel 2014 e le ultime cifre indicano una crescita dell’1,9% soltanto nel primo trimestre di quest’anno. Questo significa che, in termini reali, la Spagna è cresciuta a una media del 2,6% per anno. Il dato, che è il migliore registrato negli ultimi sette anni, ha ricordato il vice premier, Soraya Sáenz de Santamaría, è indicativo non soltanto dello stato di buona salute dell'economia ma è anche del fatto che le previsioni, elaborate nel periodo antecedente alla crisi economica internazionale, si sono rivelate corrette. A favorire i risultati, ha ricordato, il programma di riforme messo a punto dal governo e che ha dato esiti positivi sia sul fronte della disoccupazione che sul fronte delle imprese.
 
Le linee essenziali del piano di stabilità per il triennio
Due sono le priorità indicate nel piano di stabilità 2015-2018: portare a compimento il programma di riforme avviato negli ultimi anni; attuare nuovi e più incisivi interventi, dalla fiscalità alla lotta alla disoccupazione, per sostenere la ripresa economica. Una ripresa che la Spagna, grazie anche al peso delle misure introdotte, ha comunque “agganciato” e che conta di stabilizzare nei prossimi anni. Il piano di stabilità per il triennio 2015-2018, presentato alla Commissione europea, riflette i recenti sviluppi dell'economia spagnola, il grado di progressi compiuti nella sua agenda di riforme e il rispetto delle raccomandazioni specifiche formulate dal Parlamento europeo e dal Consiglio nel giugno dello scorso anno.
 
In pista nuovi incentivi fiscali per le isole Baleari
Il governo ha annunciato poi un emendamento alla legge che disciplina il regime speciale delle Isole Baleari, con l’obiettivo di introdurre una nuova misura fiscale di elevato potenziale finalizzata a incoraggiare gli investimenti nelle isole. Un salto di qualità in avanti, è stato definito, rispetto all'attuale regime speciale vigente (acronimo spagnolo: REB) in quanto include uno strumento fiscale che incoraggia gli investimenti e riduce i costi di insularità per le società e i lavoratori autonomi in modo da favorire la creazione di occupazione. Il governo ha anche annunciato un piano di controllo e di monitoraggio dei meccanismi che disciplinano il nuovo incentivo fiscale per garantire che l’applicazione sia conforme al diritto comunitario.
 
La lotta alla disoccupazione
Nel corso degli ultimi dodici mesi, ha ricordato de Santamaría, sono stati creati più di mezzo milione di posti di lavoro, di cui 290mila sono permanenti. La disoccupazione è scesa di 489mila unità la cifra più alta per ogni anno a partire dal 2002 con un tasso che oggi è al 25%. Migliorata anche la capacità di creare nuove imprese, con una tendenza competitiva delle esportazioni e dei prezzi e con un tasso di inflazione che, negli ultimi 20 mesi, è stato al di sotto della media dell'eurozona.

Integrazione fiscale, energia e mercato unico digitale
Il piano indica poi nel dettaglio le altre riforme strutturali a livello di Unione europea su cui la Spagna ritiene di intervenire nel prossimo triennio. A questo proposito, il vice-premier ha parlato di una maggiore integrazione fiscale, di interventi da attuare sul mercato interno in settori quali l'energia, il mercato unico digitale, l'armonizzazione fiscale e la lotta contro le frodi, una politica economica che favorisca gli investimenti, la crescita e l'occupazione attraverso misure di sostegno e il piano Juncker.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/spagna-ok-al-piano-stabilita-e-baleari-nuovi-incentivi