Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Svizzera: su fisco e famiglia,
ultima parola ai cittadini

Al centro di tre referendum l’iniziativa per agevolare i genitori che si preoccupano di accudire personalmente i figli

Thumbnail
Il 24 novembre nella Confederazione elvetica i cittadini sono chiamati alle urne per esprimersi su tre questioni in votazione. La prima riguarda l'iniziativa popolare sui salari equi; la seconda iniziativa popolare è a favore delle famiglie (deduzioni fiscali anche per i genitori che accudiscono personalmente i figli); la terza e ultima riguarda modifica della legge federale sulla tassa per l'utilizzazione delle strade nazionali (cosiddetta legge sul contrassegno stradale)
 
Famiglia e fiscalità
Volete accettare l’iniziativa popolare deduzioni fiscali anche per i genitori che accudiscono personalmente i figli? Sarà questo il quesito su cui i cittadini svizzeri saranno chiamati a pronunziare un sì o un no. Questa deduzione fiscale deve essere almeno equivalente a quella accordata ai genitori che affidano dietro pagamento la custodia dei loro figli a terzi. Il Consiglio federale e il Parlamento raccomandano di respingere l’iniziativa. Il Consiglio nazionale ha già respinto l’iniziativa con 130 voti contro 56 e 1 astensione, il Consiglio degli Stati con 28 voti contro 10 e 4 astensioni. Secondo il Consiglio federale e il Parlamento l’iniziativa potrebbe creare una disparità di trattamento e potrebbe comportare considerevoli minori entrate per la Confederazione, i Cantoni e i Comuni.
 
Come funziona la tassazione delle famiglie
Indipendentemente dal modello familiare scelto, già oggi le famiglie con figli beneficiano di agevolazioni fiscali e godono, dal 2011, di parità di trattamento fiscale nella Confederazione elvetica. Infatti, se affidano dietro pagamento la custodia dei loro figli a terzi, i genitori possono effettuare una deduzione fiscale fino a un importo massimo. I genitori che accudiscono personalmente i figli o che li affidano a terzi senza retribuirli non devono sostenere costi supplementari. Per questo motivo non hanno diritto a una deduzione per la custodia dei figli. Per tutte le famiglie con figli, indipendentemente dal modello familiare scelto, esistono diverse possibilità di deduzione. Una variante consiste nell'introduzione di una deduzione forfettaria per la custodia personale dei figli che corrisponde all'attuale deduzione massima per la custodia dei figli da parte di terzi. Per l'imposta federale diretta, per la quale questa deduzione ammonta al massimo a 10100 franchi, ciò causerebbe minori entrate di circa 390 milioni di franchi all'anno.  Ai fini dell’imposta federale diretta per ogni figlio è possibile far valere annualmente la deduzione dal reddito di 6500 franchi e la deduzione di 700 franchi per premi assicurativi. Per quanto riguarda le imposte cantonali e comunali, la deduzione per i figli e quella per premi assicurativi varia a seconda del Cantone. Inoltre, sempre ai fini dell’imposta federale diretta, per i genitori è prevista una deduzione dall’ammontare dell’imposta di 251 franchi per ogni figlio.
 
Ripercussioni sul gettito fiscale
L’iniziativa lascia ancora molte questioni in sospeso. In caso di accoglimento non è quindi possibile rivedere con certezza come dovrà essere attuata. Si potrebbe infatti concedere una deduzione forfetaria unica sia per la custodia personale dei figli sia per quella da parte di terzi. Questa soluzione comporterebbe però un aumento della deduzione per figli.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/svizzera-fisco-e-famiglia-ultima-parola-ai-cittadini