Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Svizzera, lo scambio di informazioni
tocca 3,6 milioni di conti finanziari

Nuovo rapporto dell’Amministrazione tributaria elvetica sulla trasparenza fiscale

scambio informazioni

Con la proverbiale puntualità che siamo portati ad aspettarci, è arrivato anche quest'anno l’appuntamento con i dati aggiornati sulle informazioni scambiate tra la Svizzera e il resto del mondo. L’amministrazione federale elvetica ha infatti da poco reso noto che il Paese ha scambiato informazioni finanziarie con 104 Stati, per un totale di circa 3,6 milioni di conti finanziari coinvolti nel corso del 2023. Al gruppo di 101 giurisdizioni che erano state interessate dagli scambi lo scorso anno (vedi articolo Svizzera, scambio di informazioni su 3,4 milioni di conti nel 2022) si sono infatti aggiunte ultimamente il Kazakistan, le Maldive e l’Oman.

Le tipologie di scambio di informazioni e le giurisdizioni coinvolte
Anche in Svizzera lo scambio di informazioni viene applicato secondo gli standard internazionali nelle tre forme dello scambio dietro richiesta, dello scambio spontaneo e dello scambio automatico. In seguito agli ultimi aggiornamenti all’elenco, il totale degli Stati coinvolti negli scambi con la Federazione svizzera è arrivato a 104. Vediamo i dati nel dettaglio.
Se con 78 Stati lo scambio è stato reciproco, nel caso di altri 25 le informazioni hanno raggiunto alla Svizzera senza ricevere nulla in cambio. I motivi possono essere di due tipi. Nel primo caso gli Stati in questione non soddisfano ancora i requisiti internazionali di confidenzialità e sicurezza dei dati (sono 13 le giurisdizioni di questo tipo), nel secondo caso sono stati direttamente le giurisdizioni a rinunciare la ricezione dei dati (in questa categoria rientrano 12 Stati). Infine, anche quest'anno come nel 2022, la Svizzera non ha scambiato dati con la Russia. La decisione di sospendere la cooperazione con la Federazione Russa è arrivata a settembre dello scorso anno e ha interessato tutte le forme dello scambio di informazioni fiscali, quindi anche lo scambio automatico di informazioni relative a conti finanziari, quello delle rendicontazioni Paese per Paese, lo scambio di informazioni su richiesta e lo scambio di informazioni spontaneo.

Come vengono utilizzati i dati scambiati
Presso l’Amministrazione federale svizzera ad oggi si sono registrati circa 9.000 istituti finanziari (banche, trust, assicurazioni e istituti di altro tipo). Tutti questi soggetti hanno raccolto e trasmesso dati all’Amministrazione fiscale che, una volta processati, questa ha trasmesso agli Stati partner. Nel dettaglio, la Svizzera ha comunicato informazioni relative a circa 3,6 milioni di conti finanziari, ricevendo di contro informazioni su circa 2,9 milioni di conti.
Lo scambio di informazioni viene applicato dalla federazione svizzera dal circa 6 anni.  coinvolgendo notizie sull’identificazione del titolare, sul conto e informazioni finanziarie (nome, indirizzo, Stato di residenza, numero d’identificazione fiscale così come indicazioni sull’istituto finanziario tenuto alla comunicazione, sul saldo del conto e sui redditi da capitale). La bussola dello scambio di informazioni resta comunque il potenziamento della trasparenza su base internazionale e il contrasto all’evasione fiscale transfrontaliera. L’esame delle informazioni scambiate, in particolare, permette alle autorità fiscali di Berna di verificare il corretto adempimento di alcuni obblighi tributari, primo fra tutti la regolare comunicazione dei conti finanziari detenuti all’estero.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/svizzera-scambio-informazioni-tocca-36-milioni-conti-finanziari