Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Tassazione delle imprese nel mondo.
Online il report della Tax Foundation

Barbados applica l’aliquota più bassa (5,5%), gli Emirati Arabi quella più alta (55%). In Europa il valore medio è del 20,27%. Ecco tutti i dati

Logo Tax foundation 2

Dal 1980 la tassazione media per le aziende, a livello globale, è in costante diminuzione. Questo trend ha subito un’accentuazione a partire dai primi anni 2000 fino ad arrivare al 2019, quando l’aliquota media applicata ai redditi d’impresa è stata pari al 24,18% (26,30% se ponderata al Pil). L’Europa è la regione con il valore medio regionale più basso (20,27%), mentre quello più alto è stato rilevato in Africa (28,45%). È questo lo spaccato che emerge dallo studio Corporate Tax Rates around the World 2019 della Tax Foundation, l’ente di ricerca apartitico statunitense che ha analizzato la distribuzione delle aliquote fiscali applicate alle imprese in 176 Paesi e giurisdizioni in tutto il mondo. Ecco quello che emerge dal rapporto.

Cosa dice il report
In un contesto produttivo che ha minori vincoli territoriali, la tassazione applicata alle imprese gioca un ruolo sempre più strategico per incoraggiare o scoraggiare gli investimenti in un determinato Paese. La concorrenza fiscale che si è creata tra i diversi Stati ha spinto i vari governi, soprattutto quelli dei Paesi più industrializzati, a spostare la tassazione dalle attività produttive ad altri settori - come ad esempio i consumi - adottando aliquote  più basse per i redditi delle imprese.
Oggi, la maggior parte dei Paesi applica una tassazione sui redditi delle società che va dal 20% al 30%. A tendere verso l’alto sono soprattutto le nazioni più estese territorialmente. Analizzando i Paesi in base a ricchezza e importanza, si nota che quelli che fanno parte del G7 hanno un’imposta sulle società in media pari al 27,65%, gli Stati membri dell’Ocse hanno un’aliquota media del 23,59%, mentre i Paesi Brics applicano una tassazione media del 27,40%.

Le aliquote più alte…
Tra i Paesi analizzati dal report, gli Emirati Arabi si confermano come il Paese che applica alle imprese le aliquote fiscali più alte al mondo. La tassazione raggiunge, infatti, il 55%. Al secondo posto  l’Unione delle Comore, in Africa orientale, dove il reddito delle imprese viene tassato al 50%. In Africa, in generale, vengono applicate le aliquote più elevate: in media le imprese versano all’erario il 28,45% dei propri redditi. Ma alte percentuali vengono applicate anche al di fuori del continente nero. Puerto Rico, per esempio, nel Nord America, impone un’aliquota del 37,5%; Malta e Francia, in Europa, applicano un’aliquota pari, rispettivamente, al 35% e al 34,43%; la Repubblica del Suriname, in Sud America, fa registrare un valore del 36%.

…e quelle più basse
L’aliquota più bassa rilevata tra gli Stati oggetto dell’indagine è quella dell’isola di Barbados, pari al 5,5%. Seguono l’Uzbekistan (7,5%) e il Turkmenistan (8%). Nella classifica delle nazioni in cui “conviene di più” fare impresa ci sono anche molte piccole nazioni europee (Andorra, Bosnia Erzegovina, Montenegro, Gibilterra, Kosovo, Liechtenstein e Macedonia) e due Paesi europei più industrializzati, come l’Irlanda e l’Ungheria. L’Irlanda ha fatto dell’attenzione alle imprese la sua bandiera. Dal 2003 è, infatti, in vigore un’aliquota pari al 12,5% che strizza l’occhio alle multinazionali che vogliono investire nel suo territorio. L’Ungheria, invece, ha abbassato l’aliquota  per le società nel 2017, passando dal 19% al 9%. In generale, comunque, l’Europa si conferma come la macroarea con le aliquote più basse, con una media pari al 20,27%. Un valore molto conveniente, soprattutto se si considera che nel 1980 la media era del 44,6%.

I paradisi per le aziende
Tra le 218 giurisdizioni analizzate dal Corporate Tax Rates around the World 2019 ce ne sono 13 che al momento non applicano nessuna imposta generale sul reddito delle società. Si tratta per lo più di piccole isole, come le isole Cayman e le Bermuda, mentre altri Stati adottano altri tipi di imposta più articolate. Il Bahrein, per esempio, non ha un’imposta sulle imprese in generale, ma ne ha un’imposta specifica che si applica al reddito prodotto dalle società petrolifere.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/tassazione-delle-imprese-nel-mondo-online-report-della-tax-foundation