Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Usa: l’Irs potenzia l’Apa
e il Map program

L'Amministrazione fiscale americana ha annunciato di recente una serie di cambiamenti in materia gestionale

Thumbnail
L’Agenzia americana delle Entrate (IRS – Internal Revenue Service) ha annunciato due importanti cambiamenti. Il primo fa riferimento alla gestione delle tematiche concernenti la risoluzione delle controversie in ambito internazionale e il secondo alla tematica del transfer pricing (il comunicato stampa può essere consultato sul sito).

APA Program e Map sotto “l’ombrello” del LB&I division
La prima novità riguarda il trasferimento dell’APA Program dalle competenze dello Chief Counsel (le cui attività sono ravvisabili nelle seguenti: “Serve America's taxpayers fairly and with integrity by providing correct and impartial interpretation of the internal revenue laws and the highest quality legal advice and representation for the Internal Revenue Service.”) a quelle del Transfer Pricing Director della Large Business and International Division (LB&I). Tale divisione gestisce i controlli e le attività di stampo internazionale relative ai contribuenti con assets superiori ai 10 milioni di dollari. La mission della LB&I Division include, tra le altre, anche il contrasto alle transazioni evasive (abusive tax avoidance transactions – ATAT).

La gestione dei rapporti internazionali con i treaty partners
Gli Stati Uniti, per migliorare il coordinamento con i Paesi con cui hanno sottoscritto una Convenzione contro la doppia imposizione, hanno deciso che le funzioni a carattere internazionale diverranno di competenza di un assistant deputy commissioner, le cui attività consisteranno nelle seguenti:
coordinamento delle attività internazionali attraverso tutte le unità operative dell’Agenzia americana delle Entrate;
supervisione del programma relativo allo scambio di informazioni nonché della partecipazione dell’IRS al JITSIC (Joint International Tax Shelter Information, creato nel 2004 di concerto con le Amministrazioni finanziarie del Regno Unito, del Canada e dell’Australia. Nel 2007 è entrato a farvi parte anche il Giappone, seguito nel 2010 dal Giappone e della Corea. Gli obiettivi del JITSIC sono: supportare i membri nell’identificazione delle transazioni abusive, condividere le best practices in tema di lotta all’evasione, favorire lo scambio di informazioni in merito a tale tipologia di transazioni);
gestione delle attività dei “tax attachè” dislocati presso le rappresentanze all’estero;
coordinamento della partecipazione dell’IRS all’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE);
supporto al Department of Treasury nelle negoziazioni relative alla stipula di Convenzioni contro la doppia imposizione e allo scambio di informazioni a fini fiscali;
promozione della conclusione di accordi tra le autorità competenti su tematiche di fiscalità internazionale, ulteriori rispetto al transfer pricing.

Le finalità degli interventi messi a punto dall'Irs
L’obiettivo è quello di giungere ad una convergenza nella gestione dell’APA (Advance Pricing Agreements) Program e del Mutual Agreement Program con la creazione del nuovo “Advance Pricing and Mutual Agreement Program” (APMA Program). A fronte dei cambiamenti introdotti la nuova struttura organizzativa dell’LB&I Division è riportata nel seguente organigramma.

L'operatività dell’APMA Program
Considerando l’impatto dei cambiamenti introdotti il “riallineamento” funzionale e operativo richiederà un’adeguata tempistica: allo stato attuale l’IRS ha chiarito che non è possibile identificare una data a decorrere dalla quale i cambiamenti diverranno effettivi. Per i contribuenti e gli “addetti ai lavori” l’IRS ha pubblicato un’apposita sezione nel proprio sito web con le risposte alle issues più rilevanti.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/usa-lirs-potenzia-lapa-e-map-program