Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Importazioni beni anti-Covid nella Ue
esenti da dazi e Iva fino a fine anno

Nonostante l’avvio della campagna vaccinale e l’adozione di misure idonee a prevenire i contagi, i rischi per la salute pubblica nella Comunità europea restano ancora elevati

L’importazione nella Ue di beni necessari per combattere gli effetti dell’epidemia da Covid-19 sarà esente dai dazi doganali e dall’Iva fino al 31 dicembre 2021. Di conseguenza, gli Stati membri, che avrebbero dovuto comunicare specifiche informazioni in materia entro agosto di quest’anno, potranno farlo entro aprile 2022 (Commissione Ue, decisione n. 2693/2021)  

Nella crisi beni essenziali senza Iva
per gli acquisti realizzati dall’Ue

La Commissione propone di esentare dall’imposta sul valore aggiunto gli approvvigionamenti da destinare agli Stati membri

Lo scorso 12 aprile la Commissione europea ha varato la proposta di esentare dall’Iva i beni e i servizi acquistati o importati dalla Commissione in risposta a una qualsiasi emergenza futura che colpisse l’Unione.

Diritti dei contribuenti europei.
La Commissione in cerca di pareri

Coinvolti semplici cittadini, amministrazioni fiscali, organizzazioni ed esperti

C’è tempo fino al prossimo 2 giugno per partecipare alla consultazione pubblica indetta dalla Commissione europea lo scorso 10 marzo per raccogliere informazioni sul rapporto tra il Fisco e i cittadini europei.