Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

500 milioni di euro per lo sviluppo del Kosovo

È la cifra stanziata dall’Unione europea. Olli Rehn, commissario Ue per l’Allargamento, ha annunciato lo stanziamento europeo di 500 milioni di euro per tre anni, fino al 2011, in favore del Kosovo. La notizia è stata data stamattina, in apertura della conferenza internazionale dei donatori, organizzata dalla Commissione europea, che si è tenuta presso lo Charlemagne building di Bruxelles, con lo scopo di raccogliere fondi per lo sviluppo socio-economico del Kosovo e creare sul territorio le condizioni per la crescita, l’investimento e l’occupazione. Il mezzo miliardo di euro, che sarà messo a disposizione, comprende 350 milioni di fondi di pre-adesione già programmati per il periodo 2008-2011, oltre a 50 milioni di euro per assistenza allo sviluppo macro-economico, a cui si aggiungono oggi altri 100 milioni. Anche gli Stati Uniti hanno già annunciato che si impegneranno a fornire, tra il 2008 e il 2011, poco più di 400 milioni di dollari, pari a circa 250 milioni di euro.

La destinazione dei fondi
I fondi dovranno essere spesi, ha precisato il commissario Rehn, per l’istruzione, il consolidamento della democrazia e lo stato di diritto, la governance e la creazione di un ambiente favorevole allo sviluppo degli investimenti. “Si tratta - ha aggiunto ancora Rehn - di elementi chiave per la pace, la stabilità e la crescita del Kosovo e dell’intera regione”. Presenti alla riunione odierna, rappresentanti degli Stati membri Ue, dell’Onu, di grandi donatori internazionali e di varie istituzioni finanziarie internazionali. Il programma, elaborato dallo stesso Kosovo, sarà coperto in parte dal budget proprio e in parte con i fondi raccolti alla conferenza di Il commissario Ue, in chiusura della riunione dei donatori, si è dichiarato più che soddisfatto, essendo riusciti a raccogliere una cifra complessiva pari a 1,2 miliardi di euro. Anche se non completamente sufficiente, è comunque un ottimo risultato per il finanziare del piano di sviluppo kosovaro da attuare nel triennio 2009-2011. In parte, il programma, elaborato dallo stesso Kosovo, sarà coperto dal budget proprio, anche saranno necessari sacrifici. Hashim Tachi, il premier dell’ex provincia serba a maggioranza albanese, ha ringraziato tutti i partecipanti: “Un risultato di gran lunga superiore alle nostre aspettative. Un successo straordinario. Si tratta di un investimento per uno Stato moderno e multietnico. Il mondo crede nel Kosovo”.

La condizione richiesta dai donatori
Unica condizione posta dai donatori è la richiesta di incremento dell’azione di contrasto alla corruzione. Il Premier soddisfatto ha promesso “una governance buona e responsabile”. Inoltre, lo stesso Tachi, aveva già annunciato in apertura della conferenza: “Abbiamo fatto domande per entrare a far parte del Fondo monetario internazionale e della Banca mondiale” e ha aggiunto di aspettarsi “una risposta rapida e positiva”. Attualmente, solo gli Stati indipendenti possono aderire ai due organismi finanziari, e se la domanda del Kosovo fosse accettata darebbe maggiore consistenza all’indipendenza che Pristina ha dichiarato lo scorso febbraio.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/500-milioni-euro-sviluppo-del-kosovo