Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Aiuti di Stato, via libera all'Italia dall'Unione europea

Sicilia ed Emilia Romagna sono le due aree interessate dagli interventi comunitari

Thumbnail

Ok di Bruxelles al credito d'imposta destinato a sostenere investimenti in Sicilia per la promozione dello sviluppo regionale e al regime di aiuti di Stato per il trasporto ferroviario e per  il trasferimento modale dalla strada alla ferrovia nella regione Emilia Romagna.

Nuovi investimenti in Sicilia grazie al credito d'imposta
"Benefici per lo sviluppo regionale di gran lunga superiori  ai possibili effetti discorsivi della concorrenza". È in sintesi quanto dichiarato dal commissario Ue alla concorrenza Neelie Kroes  in occasione del via libera della Commissione europea  all'aiuto di Stato per Sicilia, in quanto regione con un tenore di vita significativamente basso e con alto indice di disoccupazione. L'aiuto per sostenere nuovi investimenti sarà erogato sotto forma di credito d'imposta, da utilizzare in compensazione di altre imposte o contributi,  e l'importo stimato per il periodo 2009 - 2013 ammonta a 2,4 miliardi di euro.
L'aiuto, che rappresenterà un forte incentivo per le imprese a effettuare nuovi investimenti in Sicilia, riguarderà le spese sostenute fino al 31 dicembre 2013, e sarà subordinato all'obbligo di mantenere l'investimento per almeno cinque anni, o per tre anni nel caso delle Piccole e Medie Imprese, dopo il completamento del progetto.

L'aiuto di Stato porta meno smog e più sicurezza stradale in Emilia Romagna
Anche i trasporti al centro delle decisioni della Commissione europea in tema di aiuti di Stato. Bruxelles ha infatti approvato un regime di aiuti di Stato, per un ammontare di 9 milioni di euro, per "rivitalizzare" il sistema di trasporto in Emilia Romagna. Il regime di aiuti, che avrà durata triennale, permetterà di sviluppare un nuovo progetto di  trasporto  merci, che viaggeranno su rotaia e non più su gomma. Il nuovo sistema avrà influenze positive, secondo la Commissione, su diversi fattori ambientali, come l'inquinamento, la congestione del traffico e la sicurezza stradale in una regione ad alta densità industriale come l'Emilia Romagna.
Il vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani, responsabile dei trasporti, ha dichiarato: "È positivo che regimi di aiuti abbiano come obiettivo quello di integrare l'uso di vari modi di trasporto. Ciò è in linea con la politica della Commissione e personalmente sono convinto che occorra ottimizzare l'uso di tutti i mezzi di trasporto esistenti per migliorarne l'efficacia e la sostenibilità".

 

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/aiuti-stato-via-libera-allitalia-dallunione-europea