Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Austria, prove di web tax.
Presentata la proposta di legge

In cantiere un’imposta del 5% sui ricavi pubblicitari realizzati online dalle grandi corporation

Thumbnail

Come diversi Paesi europei tra cui Italia, Spagna e Francia, anche l’Austria ha presentato un progetto di legge per l’introduzione di una web tax nazionale sulle grandi società di internet.
A dare l’annuncio, il segretario di Stato Hubert Fuchs e il ministro delle Finanze Hartwig Loger, che hanno dichiarato come attraverso queste misure si vuole porre fine alle scappatoie fiscali e  garantire che anche i colossi del web, al pari di tutte le altre società, scontino un’equa imposizione fiscale.

Dopo i primi annunci che davano l’aliquota al 3%, il Governo austriaco ha deciso di innalzare l’aliquota al 5%, che andrà a colpire i ricavi pubblicitari realizzati nel Paese dalle società che operano online con fatturato complessivo superiore ai 750 milioni di euro, di cui almeno 25 provenienti da vendite di pubblicità digitali in Austria.

La nuova tassa dovrebbe entrare in vigore dal 2020 ed essere affiancata da una norma antielusiva che prevede nuovi obblighi di segnalazione alle autorità fiscali austriache a carico delle piattaforme di e-commerce. Il pacchetto fiscale presentato comprende inoltre l'introduzione della tassazione ai fini Iva di tutti gli acquisti provenienti da Paesi terzi effettuati online, indipendentemente dal valore della merce. Sarà così superato l’attuale regime che prevede l’esenzione da imposta per gli acquisti con valore pari o inferiore a 22 euro. “Stiamo mettendo fine a questa opportunità di elusione - ha affermato il segretario di Stato Fuchs - in futuro, tutte le vendite saranno tassate fin dal primo centesimo".

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/austria-prove-web-tax-presentata-proposta-legge