Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Clima, in Svizzera misure fiscali
per arrivare puntuali a Parigi 2030

La Commissione ambiente della Camera Alta ha presentato un pacchetto di proposte tra cui la tassa sui biglietti aerei

Thumbnail

Un pacchetto di misure per ridurre le emissioni di gas serra arriverà a settembre al vaglio del Parlamento elvetico. Venerdì scorso la Commissione dell’ambiente, della pianificazione del territorio e dell’energia del Consiglio degli Stati, la Camera del Parlamento svizzero che rappresenta i Cantoni, ha presentato una serie di proposte legislative che mirano a consentire alla Svizzera di onorare l’impegno sottoscritto nel 2016 con l’Accordo di Parigi sui cambiamenti climatici, vale a dire dimezzare le emissioni (rispetto a quelle prodotte nel 1990) entro il 2030. Il filo conduttore delle misure è spingere i cittadini svizzeri a cambiare le proprie abitudini in fatto di impatto ambientale, attraverso norme di mera politica dell’ambiente, appunto, come l’istituzione di limiti all’emissione di Co2 per il riscaldamento degli edifici e dei veicoli a motore pesanti e la revisione degli oneri per i soggetti importatori di combustibili fossili, con possibili futuri rincari dei carburanti al distributore. La Commissione preme anche il tasto fiscale, andando a proporre diverse misure: l’introduzione della tassa sui biglietti aerei, quantificata in un importo da 30 a 120 franchi a biglietto a seconda della distanza della tratta, e l’aumento dell’imposta sul Co2 prodotto dai combustibili fossili di aziende e industrie. Infine, si aggiunge la proposta di prorogare fino al 2030 le agevolazioni fiscali per l’uso di gas naturale, GPL e  biocarburanti, che in assenza di un’estensione andranno a scadere il 30 giugno 2020.

Le proposte pro-ambiente di natura fiscale
Sono due le principali misure di natura fiscale avanzate dalla Commissione. La prima è la tassa sui biglietti aerei, un’iniziativa di cui si sta parlando parallelamente in diversi Paesi europei e che nella versione svizzera potrebbe concretizzarsi in un rincaro piuttosto salato dei biglietti: tra i 30 e 120 franchi (27-110 euro circa) a biglietto a seconda della tipologia, tra nazionale, internazionale, intercontinentale con esclusione dei voli di transito. Lo scopo piuttosto esplicito è convincere i cittadini elvetici a optare, nella scelta della propria mobilità, per mezzi alternativi all’aereo, considerato che, secondo i dati esposti dalla stessa Commissione, i voli a corto raggio rappresentano l’80% del traffico in partenza dagli aeroporti svizzeri. L’altra misura riguarda un aumento della tassa sulle emissioni di anidride carbonica dei combustibili, per cui la Commissione apre alla possibilità di un aumento del tributo dagli attuali 96 franchi a tonnellata di Co2 prodotta fino a 210 franchi e a un’estensione delle agevolazioni per le imprese che si impegnano a una riduzione delle proprie emissioni di scarichi inquinanti.

Un fondo per l’ambiente
La Commissione propone inoltre la creazione di fondo speciale per il clima, in cui far confluire parte del gettito delle tasse ambientali e altre entrate derivanti da politiche dello stesso tenore, come i ricavi delle vendite all’asta dei diritti di emissione e gli introiti delle sanzioni previste dalla legislazione contro l’inquinamento dei veicoli. Il fondo dovrebbe servire a sovvenzionare investimenti per la riduzione dell’impatto ambientale del Paese, per esempio spese a favore del risparmio energetico degli edifici e un miglioramento delle infrastrutture del Paese.

In autunno l’iter parlamentare
Il pacchetto di misure ambientali tornerà al tavolo della Commissione il prossimo 2 settembre per poi approdare al Consiglio degli Stati, la Camera alta dell’Assemblea federale svizzera per iniziare l’iter di discussione parlamentare. La decisione della Camera dei Cantoni potrebbe quindi arrivare prima della chiusura della sessione autunnale, prevista il prossimo 27 settembre, l’ultima prima delle elezioni federali che si terranno il 20 ottobre e che rinnoveranno interamente il parlamento svizzero.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/clima-svizzera-misure-fiscali-arrivare-puntuali-parigi