Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Israele: firmato l'accordo
della Convenzione OCSE

Sale a 91 il numero di Stati che hanno adottato lo strumento per il contrasto all’evasione

Thumbnail
Lo scorso 24 novembre Israele ha sottoscritto la Convenzione multilaterale dell’OCSE e del Consiglio d’Europa concernente la reciproca assistenza amministrativa in materia fiscale, fatta a Strasburgo il 25 gennaio 1988 e modificata dal protocollo di Parigi del 27 maggio 2010.
Con l’adesione di Israele, sono 91 gli Stati che hanno adottato questo strumento, al fine di incrementare la trasparenza fiscale e contrastare l’evasione fiscale internazionale.
Tra questi Paesi c’è anche l’Italia che ha ratificato la Convenzione con la legge n. 19 del 10 febbraio 2005 e il Protocollo di modifica introdotto con la legge n. 193 del 27 ottobre 2011.
 
La Convenzione prevede, infatti, forme di cooperazione amministrativa come lo scambio d’informazioni (a richiesta, spontaneo ed automatico), possibilità di partecipare ad attività istruttorie all’estero, attività di controllo simultanee ed assistenza nella riscossione.
Nei confronti dell’Italia, alcune di queste forme di cooperazione sono già possibili, in applicazione dell’art. 27 sullo scambio bilaterale d’informazioni, previsto dalla Convenzione contro le doppie imposizioni, firmata a Roma l’8 settembre 1995 e ratificata con la legge n. 371 del 9 ottobre 1997.
 
La Convenzione Multilaterale costituisce, inoltre, la base giuridica per la rapida implementazione del nuovo standard di scambio automatico d’informazioni in materia finanziaria OCSE, denominato Common Reporting Standard (CRS), nonché per la trasmissione dei country by country report previsti dal progetto BEPS (Base Erosion and Profit Shifting). Più precisamente, il fondamento risiede nell’art. 6 della Convenzione, relativo proprio allo scambio automatico d’informazioni.
 
Con riferimento proprio al CRS, il 27 ottobre 2014 il ministero delle Finanze israeliano ha notificato all’OCSE la propria volontà di adottare lo standard entro la fine del 2018.
 
In linea con la propria politica di contrasto all’evasione fiscale internazionale, il 30 giugno 2014 Israele ha sottoscritto anche l’accordo con gli Stati Uniti per l’implementazione dello standard di scambio di informazioni finanziarie, denominato Foreign Account Tax Compliance Act (FATCA).



Stati firmatari della Convenzione (aggiornamento al 27 novembre 2015)
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/israele-firmato-laccordo-della-convenzione-ocse