Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Maldive, una green tax per salvare la barriera corallina

Soggetti passivi del tributo dovrebbero essere i soli turisti che si recano sull'isola

Thumbnail

Gli allarmismi sul global warming hanno dichiarato la Repubblica delle Maldive (formata dalle 1.192 isole coralline) come uno dei luoghi a più elevato rischio climatico-ambientale. Per scongiurare la scomparsa (le Maldive sorgono a un metro e mezzo sul livello del mare), quindi, il capo dello Stato ha sottoposto al Parlamento la proposta di istituire un contributo per rendere gli atolli "carbon free" e salvare l'arcipelago minacciato dal repentino innalzamento degli oceani. Soggetti passivi del tributo dovrebbero essere i soli turisti che dovranno sborsare (oltre ai costi della vacanza) per ogni giorno di permanenza la somma di 3 dollari. La cd. tassa verde (green tax) sarà destinata alle spese per la salvaguardia dell'ecosistema e avrà lo scopo di finanziare un progetto governativo volto a trasformare la Repubblica nel primo Paese "carbon neutral" Tale progetto, in verità, era già stato lanciato nello scorso marzo e doveva trovare il finanziamento dei Paesi stranieri che, causa la crisi economica mondiale, hanno rallentato il proprio sostegno.

La tassa verde
Da tempo, ormai, si parla di una politica fiscale cd. verde, di interventi economico-finanziari, volti a garantire una protezione e una difesa dell'ambiente. In Norvegia, ad esempio, lo sviluppo industriale è stato associato alla cura, tutela ambientale e salvaguardia del patrimonio forestale mediante l'istituzione delle "tasse verdi". Anche in questo caso, le imposte sono andate a finanziare diversi interventi di depurazione e ripulitura e grazie al gettito procurato da tali tasse negli ultimi anni l'emissione di sostanze pericolose si è abbassata a una percentuale pari a 90/100 mentre l'emissione dei gas serra è calata del 10 per cento.

La Francia
La problematica ambientale e l'introduzione di una tassa verde rientra, inoltre, tra gli obiettivi del governo francese che ha, di recente, confermato la volontà di portare avanti la lotta ai cambiamenti climatici. Tale impegno, è scaturito nel corso della visita in Bretagna del Premier recatosi per constatare gli effetti della diffusione delle alghe verdi tossiche sulla coste delle Cotes-d'Armor. L'introduzione di una carbon tax, secondo l'esecutivo, rappresenterebbe un mezzo di lotta contro le emissioni di carbonio che concorrono al riscaldamento generale del globo. Tale tassa da imporre ai cittadini e alle imprese private oltre che alla stessa pubblica amministrazione (da inserire nella Finanziaria 2010) rappresenterebbe il primo step verso una fiscalità sostenibile.


 

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/maldive-green-tax-salvare-barriera-corallina