Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Ocse, i 10 anni del Global forum.
La trasparenza vale 102 miliardi

Nel meeting di Parigi del 26 e 27 novembre, un bilancio dei risultati raggiunti grazie allo scambio di informazioni

Thumbnail

Il Global forum Ocse compie dieci anni. Gli scorsi 26 e 27 novembre si è svolto a Parigi il meeting plenario per celebrare l’anniversario, a cui hanno partecipato oltre 500 delegati provenienti da 131 Paesi. Un’occasione per fare il punto sul livello di trasparenza raggiunto dal fisco a livello internazionale: ad oggi sono 158 le giurisdizioni fiscali che hanno aderito al Global forum. Conti alla mano, la rete della trasparenza ha fruttato 102 miliardi di euro di maggiori entrate tra gettito, sanzioni e interessi recuperati dalle amministrazioni fiscali dei Paesi aderenti, grazie ai programmi di voluntary disclosure e alle attività di controllo rese possibili dallo scambio di informazioni. Focus, in particolare, sul continente africano: in Africa il Global forum ha dato supporto a 85 Paesi consentendo il recupero di 90 milioni di euro in maggiori entrate solo nel 2018, grazie allo scambio di informazioni e ai programmi di collaborazione volontaria avviate in diversi Paesi.

I numeri aggiornati sullo scambio di informazioni
L’ossatura della rete globale della trasparenza sono gli scambi di dati tra Paesi - automatici, spontanei e su richiesta - che vengono avviati sulla base della Convenzione sulla mutua assistenza amministrativa in materia fiscale e con la sottoscrizione dei conseguenti accordi bilaterali. Attualmente gli 8mila accordi siglati hanno reso possibili oltre 250mila scambi di dati su richiesta (EOIR). Solo grazie all’acquisizione di queste informazioni, le amministrazioni finanziarie hanno potuto recuperare quasi 7,5 miliardi di euro.

La trasparenza globale sui conti finanziari
Dal 2017 allo scambio su richiesta si è affiancato lo scambio automatico di informazioni (AEOI) sui conti finanziari dei soggetti non residenti. Nel solo 2017 sono stati scambiati dati su oltre 11 milioni di conti, che nel 2018 si sono più che quadruplicati, arrivando a 47 milioni, sui quali si sono depositati o sono transitati 4.900 miliardi di euro. Un’enorme autostrada di informazioni in cui sono coinvolti e attivi un centinaio di Paesi, tra cui anche antichi avamposti del segreto bancario. Nel 2019, per esempio, la Svizzera ha scambiato informazioni sui conti finanziari con altre 75 giurisdizioni fiscali, inviando dati su 3,1 milioni di conti e ricevendo in contropartita informazioni su altri 2,4 milioni di rapporti.
Secondo un recente studio Ocse, inoltre, tra il 2008 e il 2019 si è registrata una riduzione del 24% dei depositi bancari - circa 410 miliardi di dollari - situati in Centri finanziari internazionali (i cosiddetti IFC) afferenti a soggetti non residenti. Lo studio collega questa contrazione proprio all’aumento del grado di trasparenza bancaria a livello internazionale, che avrebbe minato l’appeal delle piazze finanziarie offshore: dalla nascita dell’AEOI, infatti, il numero di rapporti finanziari in possesso di non residenti negli IFC si è ridotto di oltre un quinto (il 22%) ma, evidenzia il report, la stessa riduzione non si è invece verificata altrove.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/ocse-10-anni-del-global-forum-trasparenza-vale-102