Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Ocse: rallentano prezzi
al consumo, + 2,8% a gennaio

A confronto i valori registrati ai primi dell'anno con quelli del 2011

Thumbnail
I prezzi al consumo nell'area Ocse sono cresciuti a gennaio 2012 del 2,8% contro il 2,9% registrato nel 2011 alla fine di dicembre. Questa leggera flessione, sottolinea l'Ocse nel bollettino di aggiornamento di marzo, riflette principalmente il rallentamento della crescita dei prezzi dell'energia, in aumento del 7,4% a gennaio 2012 rispetto al +8,1% di dicembre. Anche i prezzi dei prodotti alimentari nel gennaio di quest'anno hanno registrato un aumento del 4,3% contro il +4,5% di dicembre. Esclusi alimentari ed energia, il tasso annuo di inflazione, ricorda l'Ocse, è aumentato dell'1,9% in gennaio in flessione rispetto al 2% fatto registrare nel 2011 a dicembre.   Il tasso di inflazione nell'area euro e in altri Stati L'inflazione annuale nell'area dell'euro sembra aver registrato una flessione attestandosi al 2,6% nell'anno a gennaio, rispetto al 2,7% di dicembre. Un forte rallentamento è stato invece evidenziato nella Federazione Russa (al 4,2% nell'anno a gennaio, in calo rispetto al 6,1% di dicembre) e India (al 5,3%, dal 6,5% di dicembre). Analoghe flessioni sono state registrate in Brasile e in Indonesia mentre è rimasta stabile in Sud Africa. Dato al rialzo in Cina dove è stata registrata una accelerazione nel mese di gennaio (4,5%) per la prima volta da luglio 2011 (4,1% il dato di dicembre).   I risultati dei singoli Stati membri Il tasso di inflazione annuo registra nel Regno Unito una flessione per il quinto mese consecutivo (al 3,6% in gennaio, in calo rispetto al 4,2% di dicembre). L'inflazione annua è rallentata anche in Francia (2,3% contro il 2,5% di dicembre), Italia (al 3,2% contro il 3,3% di dicembre) e negli Stati Uniti (2,9% contro il 3%). Inflazione annua invece invariata al 2,1% in Germania, leggermente aumentata in Canada (al 2,5% contro il 2,3% di dicembre) e Giappone (dello 0,1% rispetto al -0,2% di dicembre).   Uno sguardo ai prezzi al consumo Rispetto al mese precedente (dicembre 2011), i prezzi al consumo nell'area dell'euro sono aumentati del 0,2% nel gennaio di questo inizio d'anno. Incrementi nell'ordine dello 0,4% sono stati registrati in Canada e negli Stati Uniti, dello 0,3% in Italia e dello 0,2% in Giappone. Flessioni nell'ordine dello 0,5% e dello 0,4% sono state invece registrate rispettivamente nel Regno Unito, in Francia e Germania. Prossimo appuntamento ai primi di aprile.  
Cifre a confronto
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/ocse-rallentano-prezzi-al-consumo-28-gennaio