Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Presidenza del Consiglio Ue:
inizia il semestre della Bulgaria

Dopo l’Estonia, a presiedere il Consiglio arriva la repubblica dell’Europa orientale

Thumbnail
Passaggio di testimone alla presidenza dal Consiglio Ue: dal primo gennaio, infatti, la Bulgaria inizierà il suo semestre al vertice del Consiglio Ue, prendendo il posto dell’Estonia, che con il 31 dicembre conclude il suo turno di presidenza. Si tratta di un cambio in stretta continuità, dal momento che i due Paesi fanno parte della stessa triade di presidenze, che si completerà il primo luglio con l’avvicendamento alla presidenza da parte dell’Austria.
La Bulgaria è una repubblica parlamentare ed è entrata nell’Unione europea il primo gennaio 2007. Undici anni dopo, assume per la prima volta la presidenza al vertice del Consiglio Ue scegliendo il motto “united we stand strong” e presentandosi all’appuntamento con un piano programmatico, approvato lo scorso 6 dicembre dal governo bulgaro, scandito da quattro obiettivi principali: crescita economica e coesione sociale; sicurezza e stabilità in un’Europa forte e unita; una chiara visione europea e sviluppo dei rapporti con l’area dei Balcani occidentali; economia digitale, in particolare con la creazione di un digital single market europeo. L’azione della presidenza bulgara si inscrive, inoltre, all’interno del programma congiunto della “triade di presidenza” condivisa con Estonia e Austria, approvato lo scorso giugno e orientato, tra gli altri obiettivi, a incentivare occupazione, crescita e competitività all’interno dell’Unione.
L’account twitter per seguire i lavori della presidenza è @EU2018BG, mentre all’interno del sito internet sono già presenti il calendario degli eventi del semestre e il programma della presidenza.

La presidenza di turno del Consiglio Ue
La presidenza del Consiglio è assunta a turno da uno Stato membro dell’Ue, con una rotazione che scatta ogni sei mesi. Durante il suo mandato, lo Stato interessato assume il compito di portare avanti i lavori del Consiglio sulla normativa Ue, garantendo la continuità dell'agenda Ue, il corretto svolgimento dei processi legislativi e la cooperazione tra gli Stati membri, agendo come mediatore. In particolare, svolge due compiti specifici: presiedere le sessioni del Consiglio e le riunioni dei suoi organi preparatori (come il Comitato dei rappresentanti permanenti e i gruppi e comitati che si occupano di temi mirati) e rappresentare il Consiglio nelle relazioni con le altre istituzioni Ue, in primo luogo Commissione e Parlamento.
 
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/presidenza-del-consiglio-ue-inizia-semestre-della-bulgaria