Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Romania: delegazione del Fisco
a Roma per studiare l’anticorruzione

Organizzato un incontro di approfondimento nell’ambito di un progetto di cooperazione

Thumbnail
Una delegazione di dieci funzionari dell’Amministrazione fiscale rumena, accompagnati da tre funzionari norvegesi, ha partecipato la scorsa settimana a uno stage formativo in materia di lotta alla corruzione in Italia. Il progetto ha previsto una giornata di visita studio presso il Nucleo speciale Anticorruzione della Guardia di finanza, seguita da due giorni di presentazioni presso la Scuola di Polizia Tributaria di Lido di Ostia, di cui il terzo giorno dedicato interamente alle attività di Audit dell’Agenzia delle Entrate.
 
Dopo i saluti di benvenuto del Direttore aggiunto dell’Audit, Roberto Egidi, Responsabile per l’anticorruzione e la trasparenza dell’Agenzia delle Entrate, alcuni funzionari della Direzione centrale del Personale e di quella dell’Audit hanno illustrato ai delegati ospiti l’organizzazione e le attività dell’Agenzia in generale, con un focus sui compiti dell’Audit e dei suoi uffici. In particolare, considerato il tema dell’incontro, l’attenzione è stata rivolta alla legge anticorruzione (190/2012) e alle sue principali implicazioni, come la figura e i compiti del Responsabile per l’anticorruzione e la trasparenza, il relativo piano d’azione sul tema, l’identificazione e la verifica delle zone a rischio crimini legati alla corruzione, il codice di condotta, senza tralasciare il whistleblowing, che ha visto l’Agenzia tra le prime amministrazioni italiane a implementare questa procedura al proprio interno. Non è mancato un interessante momento di confronto tra le rispettive procedure di audit interno in Norvegia e Romania, con la richiesta di approfondimenti sulle azioni intraprese nei confronti dei funzionari “infedeli”.
 
EEA and Norway Grants
La visita si è svolta nell’ambito delle EEA and Norway Grants, vale a dire dei contributi finanziari basati su accordi tra Norvegia, Islanda e Lichtenstein, volti a promuovere iniziative mirate a ridurre le disparità economiche e sociali all’interno dello Spazio Economico Europeo (EEA, l’acronimo inglese) e a rafforzare le relazioni bilaterali tra 16 Paesi di nord, centro e sud Europa. Nell’ambito specifica cooperazione tra Romania e Norvegia, giunta al suo secondo e ultimo anno di implementazione, quella in Italia è stata la quarta visita studio dopo Regno Unito, Polonia e Olanda.

Anticorruzione alla ribalta internazionale
Il tema dell’anticorruzione è ormai sempre più al centro della scena internazionale, anche in ambito Ocse. È  di qualche giorno fa, infatti, la firma di un protocollo d’intesa tra l’Autorità Nazionale Anticorruzione e proprio l’Organizzazione per lo sviluppo e la cooperazione economica, al fine di intensificare la cooperazione per la lotta alla corruzione. Lo stesso Segretario generale dell’Ocse, Angel Gurrìa, ha definito la corruzione come “uno degli ostacoli che più intralciano la realizzazione di investimenti utili ed efficaci” e ne peggiora la qualità. Proprio l’Ocse e l’Anac hanno recentemente pubblicato il documento Principi guida per l’integrità, la trasparenza e i controlli efficaci di grandi eventi e delle relative infrastrutture”, basata sulla proficua esperienza comune di controllo e monitoraggio delle procedure di appalto per l’EXPO 2015 di Milano.
 
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/romania-delegazione-del-fisco-roma-studiare