Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Svezia, ok ad aliquota ridotta
per fornitura di energia elettrica

La recente decisione del Consiglio Ue coinvolge le imbarcazioni ormeggiate nei porti

Thumbnail
La decisione di esecuzione del Consiglio europeo accorda il prolungamento di una misura di agevolazione fiscale sulla fornitura di energia elettrica da impianti di terra alle navi ormeggiate nei porti della Svezia. Con la direttiva 2003/96/CE, del lontano 27 ottobre 2003, veniva ristrutturato il quadro comunitario per la tassazione dei prodotti energetici e dell’elettricità. Con lettera del dicembre 2013 il governo svedese faceva richiesta per essere autorizzata a continuare ad applicare un’ aliquota di imposta ridotta proprio sulla fornitura di energia elettrica da impianti da terra. Un sistema di tassazione siffatto, dunque, oltre a contribuire alla diffusione di un uso generalizzato dell’energia elettrica, costituisce una valida alternativa all’utilizzo dei combustibili bunker delle stesse navi in ormeggio.
 
A causa della carenza sul mercato della tecnologia in questione, poi, si ritiene poco probabile che la decisione abbia come conseguenza quella di produrre significative distorsioni della concorrenza garantendo un corretto funzionamento del mercato interno. Secondo l’articolo 19, paragrafo 2, della direttiva 2003/96/CE le disposizioni, come quelle della concessione di una aliquota ridotta, devono essere limitate nel tempo, ma allo stesso modo il periodo deve essere sufficientemente lungo per consentire una adeguata verifica della misura nonché al futuro sviluppo del quadro giuridico in vigore. Si è ritenuto opportuno che la giusta durata sia di almeno sei anni. Ecco che allora, per gli operatori portuali e di navi la certezza giuridica sarebbe garantita, contro un potenziale aumento dell’onere amministrativo per distributori e redistributori di energia elettrica, grazie proprio alla concessione del prolungamento temporale della riduzione di aliquote di cui alla precedente decisione di esecuzione 2011/384/UE.  
 
Il termine di cessazione della presente decisione dovrebbe essere alla data in cui norme generali sui vantaggi fiscali sull’energia elettrica erogata da impianti di terra diventeranno applicabili attraverso un futuro atto legislativo dell’Unione. La decisione 2014/725/UE si struttura in 3 articoli di cui il primo prevede l’applicazione di un aliquota ridotta ma a condizione che siano rispettati i livelli minimi di tassazione di cui all’articolo 10 della direttiva 2003/96/CE. Nel secondo è disposto il periodo di applicazione e cioè dal 26 giugno 2014 al 25 giugno 2020. Il terzo, infine, designa il la Svezia destinataria della decisione.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/svezia-ok-ad-aliquota-ridotta-fornitura-energia-elettrica