Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Svizzera: sì a nuova consultazione
sullo scambio delle informazioni

A deciderlo è stato il Consiglio federale nella seduta odierna dei lavori

Thumbnail
Sono 21 i Paesi, tra Stati membri del G20, partner economici e commerciali, piazze finanziarie, indicati nella procedura di consultazione sull’introduzione dello scambio automatico di informazioni a fini fiscali che il Consiglio federale della Confederazione elvetica ha approvato stamani.
 
La consultazione, che si svolge in concomitanza a quella avviata il primo dicembre dello scorso anno sull’introduzione dello scambio automatico di informazioni a fini fiscali con ulteriori Stati e territori dal 2018-2019, conferma l’impegno assunto dalla Svizzera a favore dell’attuazione dello standard globale a livello internazionale. A indicarlo una nota della Confederazione che, oltre a sottolineare l’importanza dell’iniziativa, evidenzia come i due progetti saranno riuniti in un unico dossier soltanto dopo la chiusura delle due consultazioni. In questo modo il Parlamento avrà la possibilità di pronunziarsi su un singolo progetto e il Consiglio federale dovrà così licenziare nel corso del 2017 un unico messaggio su tutti gli Stati e territori con cui introdurre lo scambio automatico di informazioni dal 2018/2019.
 
Alcuni dei Paesi indicati nella nuova consultazione fanno parte del G20, è il caso di Cina, Indonesia, Russia, Arabia Saudita, altri sono, invece, importanti partner economici e commerciali (Liechtenstein, Colombia, Malesia ed Emirati Arabi Uniti) e altri ancora sono piazze finanziarie (Montserrat, Aruba, Curaçao, Belize, Costa Rica, Antigua e Barbuda, Grenada, Saint Kitts e Nevis, Santa Lucia, Saint Vincent e Grenadine, Isole Cook e Isole Marshall). Nell’ambito del G20, la Cina è il principale partner commerciale della Confederazione elvetica in Asia e il terzo più importante dopo l’Unione europea e gli Stati Uniti. L’Indonesia è il quinto partner commerciale più importante, dopo Singapore, Thailandia, Malesia e Vietnam, all’interno dell’Associazione delle Nazioni del sud-est asiatico (ASEAN). La Russia ha un mercato significativo con un grande potenziale di crescita e pertanto è strategica ai fini della politica economica esterna della Svizzera. L’Arabia Saudita, a sua volta, è divenuta il secondo più importante partner economico della Confederazione nel vicino Oriente. I quattro Paesi hanno anche comunicato al Forum globale la volontà di attuare lo scambio automatico di informazioni con la Svizzera.
 
L’obiettivo congiunto di Ocse, Forum globale e G20 è fare in modo che tutti i Paesi a favore dello scambio automatico di informazioni lo attuino integralmente al più tardi entro il 2017 e inizino una prima trasmissione di dati nel 2018. Il Forum globale sulla trasparenza e sullo scambio di informazioni a fini fiscali nel novembre dello scorso anno ha anche stilato un elenco dei potenziali partner di tutti gli Stati e i territori che si sono impegnati ad attuare lo scambio automatico di informazioni e ha anche redatto un elenco di tutti gli Stati che hanno dichiarato di essere interessati a introdurre lo scambio automatico di informazioni con la Svizzera.
 
In questo contesto, si legge nel Rapporto esplicativo annesso alla procedura di consultazione, la Svizzera deve adoperarsi affinché l’impegno di introdurre lo scambio automatico di informazioni con nuovi Stati partner sia adempiuto per tempo.
 
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/svizzera-si-nuova-consultazione-sullo-scambio-delle