Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Ue: su navi e carburanti la Grecia
nel mirino della Commissione

In entrambi i casi è stata richiesta una modifica della legislazione

Thumbnail
La Commissione europea ha ufficialmente chiesto alla Grecia di modificare le norme fiscali discriminatorie per le navi battenti bandiera estera. In base alle norme fiscali greche, le navi che battono bandiera nazionale e alcune navi gestite da imprese greche sono esenti dall'imposta sul reddito e invece soggette a un’imposta semplificata e ad una tonnage tax speciale più bassa per le attività marittime. Viceversa le navi battenti bandiera estera sono soggette a un regime di imposta sul reddito meno favorevole. Inoltre, la legislazione greca consente l’esenzione dall'imposta sul reddito per i dividendi provenienti da soggetti che utilizzano navi battenti bandiera greca, ma non per i dividendi di società che utilizzano navi battenti bandiera estera. La Commissione ritiene che tali norme siano in contrasto con quelle comunitarie in materia di libertà di stabilimento, prestazione dei servizi e circolazione dei capitali.
 
Dello stesso tenore è il secondo rilievo formulato dall’esecutivo. La Commissione europea ha chiesto formalmente alla Grecia di modificare la  legislazione che consente alle stazioni di servizio di frontiera con Kipi (Turchia), Kakkayia (Albania) e Evzonoi (Repubblica di Macedonia) di vendere carburante senza accise. La Commissione ritiene che quando un veicolo fa il rifornimento di benzina, il carburante deve essere considerato come se fosse stato venduto per il consumo e, quindi, non può rimanere in un regime di sospensione d'accisa. Le imposte sulla fabbricazione devono pertanto essere addebitate sulla vendita di carburante in linea con la direttiva europea sulle accise.
 
In entrambi i casi la richiesta di modifica della legislazione nazionale è stata formulata nei termini di un parere motivato. Questo significa che, in assenza di misure necessarie per conformarsi entro due mesi, la Commissione può deferire la Grecia alla Corte di giustizia dell'Unione europea.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/ue-navi-e-carburanti-grecia-nel-mirino-della-commissione