Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Ue: nella lotta all’evasione,
il Cese dice sì alla Commissione

Il Comitato favorevole alla black list dei tax haven e alla buona governance fiscale

Thumbnail
Il parere finale del Comitato economico e sociale europeo è stato reso a seguito della decisione della Commissione europea di adire l’istituzione comunitaria.  Il  CESE si è dichiarato a favore del piano presentato dalla Commissione nello sforzo comune di trovare soluzioni concrete per ridurre la frode e l'evasione fiscale. Un progresso reale è possibile soltanto se gli Stati membri riservano un'attenzione maggiore ad aumentare l'efficacia dei servizi di riscossione, assegnando risorse umane e finanziarie idonee allo scopo. Soltanto in tal modo si assicura un necessario e migliore coordinamento tra le attività di contrasto all’evasione fiscale. Il CESE è favorevole alle proposte della Commissione, soprattutto quelle finalizzate a includere in una lista nera i Paesi che operano come paradisi fiscali, dove troppo spesso si opera nel mancato rispetto dei principi della buona governance fiscale.
 
Un altro importante aspetto, come si legge nel parere 2013/C 198/05, riguarda l’equilibrio tra il sistema di tassazione e la capacità di contribuzione dei cittadini. Non occorre sottovalutare, infatti, come una eccessiva aggressività della pianificazione fiscale, passando attraverso l’erosione della base imponibile, rischia di incrinare proprio l’equilibrio fisco contribuenti. In tale ottica, importanti sono gli sforzi della Commissione tesi a concludere accordi sulla buona governance in materia fiscale con i paesi vicini dell'UE. Certamente, un quadro giuridico semplificato e armonizzato per il settore fiscale, una tassazione equa, strumenti informatici di verifica per il controllo e lo scambio di informazioni sono strumenti imprescindibili per una concreta lotta alla frode ed evasione fiscale.
 
Per finire, l’introduzione di un codice di identificazione fiscale (CIF) europeo, come proposto dalla stessa Commissione, costituisce un altro mezzo che, insieme agli altri prospettati, può contribuire a delineare un piano di azione europeo di lotta alla frode e alla evasione fiscale.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/ue-nella-lotta-allevasione-cese-dice-si-alla-commissione