Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Ue: su Ttf aumento delle entrate
fiscali per l'Italia tra 3 e 6 mld

A indicarlo una stima della Commissione europea e di un noto istituto tedesco di ricerca

Thumbnail
L’introduzione di una tassa europea sulle transazioni finanziarie (TTF) porterebbe ad un aumento delle entrate erariali italiane tra i 3 e i 6 miliardi di euro. È quanto sottolinea l’Oxfam, la confederazione internazionale di organizzazioni non profit che si dedicano alla riduzione della povertà globale, che nei giorni scorsi ha inviato una richiesta ai leader dei 10 Paesi membri Ue, impegnati da tre anni nel negoziato per l’introduzione di questa tassa europea, in occasione del vertice per il sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma.
 
La TTF europea dovrebbe prevedere un’aliquota diversa in base alla tipologia del titolo, compresa tra lo 0,01% e lo 0,10% della singola compravendita di titoli finanziari, in grado quindi di scoraggiare le operazioni speculative sui mercati (in particolare il trading ad alta frequenza). Dopo essersi arenato più volte negli ultimi anni, il negoziato europeo sulla TTF sembra adesso essere ad un passo dal traguardo, grazie anche all’accordo quadro raggiunto lo scorso ottobre dal nostro Paese e da altri 9 Stati membri dell’Unione europea sugli elementi base dell’architettura dell’imposta nell’ambito di una procedura di cooperazione rafforzata.
 
Per l’Oxfam, un provvedimento di questo tipo sarebbe in grado di ridare stabilità ai mercati, prevenire future crisi come quella che ha sconvolto l’Europa e il mondo nel biennio 2007-2008 e riportare la finanza al suo compito originario: operare a effettivo servizio dell’economia, senza considerare che in questo modo aumenterebbe la percezione, da parte dell’opinione pubblica, di un’Unione Europea che si fa promotrice di solidarietà, giustizia fiscale e pari opportunità. Un obiettivo condiviso anche dai promotori della campagna ZeroZeroCinque, circa 50 organizzazioni della società civile italiana tra sindacati, associazioni e organizzazioni del terzo settore che sostengono la TTF per contrastare la speculazione e recuperare risorse da destinare allo sviluppo sociale, alla lotta alla povertà in Italia e nel mondo, alla tutela dell’ambiente e dei beni comuni.
 
In base alle recenti stime della Commissione europea, la tassa europea sulle transazioni finanziarie potrebbe generare un gettito pari a 22 miliardi di euro all’anno per i 10 Paesi Ue del negoziato e tra i 3 e i 6 miliardi per l’Italia. Per la Commissione e per il Parlamento Europeo si tratterebbe di un contributo congruo ed equo, poiché proveniente da un settore che ha usufruito negli anni della crisi di ampi piani di salvataggio, costringendo i bilanci pubblici europei a marcate contrazioni con forti ripercussioni per il welfare dei propri cittadini.
 
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/ue-ttf-aumento-delle-entrate-fiscali-litalia-3-e-6-mld