Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Usa, al via la stagione dichiarativa.
Attese 150 milioni di “ tax return”

La compilazione prende il via. Sul sito www.irs.gov tutte le informazioni per guidare i contribuenti statunitensi

Thumbnail

L'Internal Revenue Service ha aperto con successo la stagione delle dichiarazioni fiscali del 2019 un giorno prima del 2018, nonostante le recenti modifiche della legge fiscale introdotte dal Tax Cuts and Jobs Act.
Si prevede di ricevere più di 150 milioni di dichiarazioni dei redditi persone fisiche per l'anno fiscale 2018, e che la maggior parte dei contribuenti effettueranno l’invio senza ridursi all’ultimo momento, cioè a ridosso della scadenza finale di aprile.
Fin dal primo giorno di apertura, l'IRS aveva ricevuto già diversi milioni di dichiarazioni dei redditi federali.
 
I rimborsi
Dopo lo shutdown del governo, l'IRS si è attivato per riprendere immediatamente le normali operazioni, per agevolare le presentazioni, minimizzare gli errori e accelerare i rimborsi. Infatti, prevede di iniziare a far partire molti rimborsi nel mese di febbraio come negli anni precedenti. Il sito istituzionale dell’Irs ha anche istituito una pagina dedicata al monitoraggio dei rimborsi denominata “Where’s My Refund?" (Dov'è il mio rimborso?), aggiornata quotidianamente, utile per quelle situazioni particolari che possono richiedere una revisione aggiuntiva e quindi più tempo rispetto ai canonici quindici giorni.
 
Guide online
Con le principali modifiche apportate dal Tax Cuts and Jobs Act, l'IRS ha agevolato i contribuenti che desiderano maggiori informazioni sulla riforma fiscale mettendo a disposizione online pubblicazioni ad hoc, nello specifico IRS Publication 5307, Tax Reform: Basics for Individuals and Families e IRS Publication 5318, Tax Reform: What’s New for Your Business.
 
E-file
L'IRS prevede che circa il 90 percento delle dichiarazioni sarà presentato in formato elettronico. Scegliere e-file e l’accredito sul conto corrente del rimborso rimane il modo più rapido e sicuro per presentare un'accurata dichiarazione dei redditi e ricevere  le somme spettanti in modo rapido.
Questa opzione è ancora più facilitata dal software di marca gratuito, che l’IRS, grazie a una partnership commerciale, mette a disposizione per i contribuenti con un reddito al di sotto dei $ 66.000, per agevolare la compilazione e presentazione delle dichiarazioni dei redditi. Le persone che hanno guadagnato più di $ 66.000 possono utilizzare la versione elettronica dei moduli cartacei IRS.
 
Attenzione all’ITIN
Nell’ottica della rapidità nel ricevere il rimborso è importante non trovarsi in una situazione “irregolare”. Dunque uno sguardo va anche dato al proprio numero di identificazione dei contribuenti individuali (ITIN), alcuni sono scaduti a dicembre 2018 e vanno rinnovati tempestivamente. 
 

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/usa-al-via-stagione-dichiarativa-attese-150-milioni-tax