Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Usa: lo shutdown non blocca l’Irs
Al via le dichiarazioni, rimborsi ok

Le Entrate degli Stati Uniti confermano di essere pronte per la nuova Tax Filing Season

Thumbnail
Lo Shutdown non ferma l’avvio della stagione dichiarativa negli Stati Uniti. Con una nota ufficiale, diffusa tramite la mailing list, la Internal Revenue Service precisa che, nonostante il blocco delle amministrative dovuto alla mancata approvazione della legge di Bilancio, la Tax Filing Season comincerà regolarmente il 28 gennaio. Non solo: i contribuenti riceveranno puntualmente i loro rimborsi. “Siamo impegnati – ha dichiarato il Commissario dell’Irs Chuck Rettig – a garantire che i contribuenti possano ricevere i loro rimborsi nonostante lo Shutdown governativo. Apprezzo il duro lavoro dei dipendenti e il loro impegno nei confronti dei contribuenti in questo periodo”.  La stagione dichiarativa si aprirà regolarmente il 28 gennaio per terminare il 15 aprile. Fanno eccezione solo i contribuenti del Maine e del Massachusetts che, a causa di alcune feste programmate a livello statale, avranno tempo fino al 17 aprile.  Come negli scorsi anni, l’Irs comincerà ad accettare e a lavorare le dichiarazioni dei redditi individuali con l’inizio della stagione dichiarativa a fine gennaio.

Che cos’è lo Shutdown -  Non è la prima volta che gli Stati Uniti affrontano una situazione di blocco amministrativo dovuto alla mancata approvazione della legge di Bilancio. In questa occasione,  il blocco è dovuto alla divisione fra i parlamentari sull’accoglimento della richiesta del Presidente Trump di stanziare fondi per costruire un muro di confine col Messico. In caso di Shutdown scatta il blocco momentaneo delle attività amministrative. Quest’anno si stima che siano circa 800mila i dipendenti federali Usa interessati dallo Shutdown (di cui 420mila costretti a lavorare senza stipendio). Il fenomeno riguarda anche l’Internal Revenue Service che ha annunciato che a breve sarà richiamata al lavoro una parte significativa dei propri dipendenti, attualmente a riposo a causa della mancata approvazione della legge di Bilancio.

Nessuno stop per i rimborsi fiscali – Secondo quanto precisa l’Irs, lo Shutdown non blocca i rimborsi fiscali perché questi sono garantiti da uno stanziamento “permanente e indefinito” approvato dal Congresso Usa. Si tratta – ricorda la nota ufficiale delle Entrate americane - di un punto di vista sostenuto anche dall’Office of Management and Budget, che su richiesta del Tesoro Usa, ha concluso che  l’Internal Revenue Service può erogare i rimborsi fiscali anche in una fase di Shutdown.
 
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/usa-shutdown-non-blocca-lirs-al-via-dichiarazioni-rimborsi