Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Schede Paese

Armenia

Stato asiatico confina a ovest con Turchia, a nord con Georgia, a est con Azerbaijan, a sud con Iran

Thumbnail
Il settore primario occupa il 40% della popolazione attiva. Si coltivano principalmente frumento, orzo, mais, patate, tabacco, ortaggi, vite e frutta. L'Armenia, tuttavia, è costretta a importare grandi quantità di generi alimentari perché la produzione locale non è in grado di soddisfare il fabbisogno interno. Rilevante è anche l'estrazione di oro, rame, zinco, ferro, argento e gas naturale.
L'Armenia è un Paese molto industrializzato infatti il settore industriale è quello che impiega in assoluto più forza lavoro. Hanno una particolare importanza le industrie di genere alimentare, cartaria, meccanica, elettrica, tessile, chimica, della gomma, del cemento e del tabacco. Molto redditizio è il turismo montano.
 
Aspetti politico-costituzionali
L’Armenia è una repubblica semipresidenziale. In base alla Costituzione del 1995, il Presidente della Repubblica, è anche Capo del Governo ed è eletto con mandato di 5 anni a suffragio diretto. Il potere legislativo è esercitato dall’Assemblea nazionale, composta da 131 membri eletti con mandato di quattro anni. L’ordinamento giudiziario è basato sui principi del sistema europeo. L’Armenia ha ufficialmente aderito all'Unione Economica Eurasiatica (EEU) insieme a Russia, Kazakistan e Bielorussia dal 2 gennaio 2015. L’EEU ha lo scopo di creare un comune mercato per gli Stati membri per aumentare la competitività delle economie nazionali e per cooperare al fine di una crescita sostenibile. L’EEU introduce la libera circolazione dei beni, servizi, capitali e persone, la creazione di una piattaforma per il trasporto comune e per ridurre l’isolamento economico.

Il principio del world wide income e l’imposizione fiscale diretta
Il sistema fiscale dell’Armenia è informato al principio del world wide income per cui il reddito dei soggetti residenti è tassato in Armenia ovunque prodotto, mentre per i non residenti il reddito è assoggettato a tassazione nel Paese soltanto se deriva da una fonte armena.
Una persona fisica è considerata residente in Armenia se soddisfa una delle seguenti condizioni: è presente in Armenia per un periodo continuativo pari o superiore a 183 giorni in un periodo di dodici mesi che termina nell'anno fiscale in corso; il luogo eletto a centro dei propri interessi vitali, personali ed economici, è in Armenia. Ai fini della determinazione dello status di residenza, i giorni trascorsi all'estero da un soggetto nell’esercizio di funzioni diplomatiche sono considerati come giorni trascorsi nel Paese. Una persona giuridica è considerata residente se la sede principale ovvero la gestione o il controllo sono in Armenia.
 
Imposizione diretta
 
Imposta sul reddito personale
L’imposta si applica a tutti i redditi realizzati da persone fisiche. Pertanto, sono tassabili: il reddito da lavoro dipendente sotto qualsiasi forma: salari, stipendi, straordinari, bonus, gratifiche, i redditi da lavoro autonomo e d'impresa. Il reddito imponile è calcolato sottraendo dal reddito lordo i redditi esenti e degli importi ammessi in deduzione.
Sono considerati redditi esenti: i dividendi, i contributi volontari a un sistema pensionistico autorizzato nella misura del 5% del reddito lordo, i contributi da parte dello Stato nell’ambito del sistema pensionistico obbligatorio, proprietà e liquidità ricevute a titolo di eredità o donazione, i proventi della vendita di beni a persone fisiche diverse dagli imprenditori, borse di studio, ecc.
I contribuenti possono dedurre, salvo eccezioni definite dalla legge, le spese documentate sostenute direttamente ed esclusivamente allo scopo di generare reddito imponibile, ad esempio, costo dei materiali, ammortamenti, canoni di locazione, costo del lavoro e interessi passivi.
L'imposta è calcolata applicando al reddito imponibile aliquote progressive. In particolare:
 
  • se la persona fisica è incisa dall'imposta sul reddito attraverso un sostituto d’imposta, denominato agente fiscale, responsabile del trattenimento alla fonte dell’imposta e del suo riversamento all’Autorità fiscale, (es. su salari e stipendi), la base imponibile è rappresentata dal reddito mensile tassato con le aliquote di seguito indicate:
 
Reddito imponibile mensile

 
superiore a fino a aliquota
0 120.000 AMD 24,4%
120.001 AMD 2.000.000 AMD 26%
2.000.001 AMD e oltre 36%
 
  • se la persona fisica non si avvale di un agente fiscale, ovvero nei casi in cui il reddito non è tassato alla fonte, la base imponibile è costituita dal reddito annuale al quale si applicano le seguenti aliquote progressive:
 
superiore a fino a aliquota
0 1.440.000 AMD 24,4%
1.400.001 AMD e oltre 26%



Imposta sulle società-Profit Tax
Le società residenti e non residenti sono soggette all’imposta sui profitti. Sono considerate persone giuridiche residenti le società e fondi di investimento costituiti in Armenia nonché le stabili organizzazioni di società estere. Una stabile organizzazione è definita dalla legge come una sede fissa di attività in Armenia riconosciuta dall’Autorità fiscale attraverso la quale la società esercita in tutto o in parte la sua attività. Comprende generalmente organizzazioni o persone fisiche che rappresentano persone giuridiche straniere che svolgono un’attività commerciale in Armenia.
Il reddito imponibile è costituito principalmente dagli utili, plusvalenze, proventi da attività finanziarie ed è calcolato sottraendo dal reddito lordo il reddito esente e le gli importi ammessi in deduzione. Come regola di base, tutte le spese documentate sostenute interamente ed esclusivamente per le finalità di impresa al fine di generare il reddito lordo, possono essere dedotte, salvo diversa disposizione di legge. Non ci sono regole particolari sulle plusvalenze: sono tassate come parte del reddito delle imprese individuali e delle società. Le perdite possono essere dedotte dal reddito imponibile e portate in avanti nei cinque anni successivi a quello in cui si sono verificate.
L'aliquota d'imposta per le società e le aziende individuali residenti è del 20%. Per i fondi d’investimento l’aliquota è pari allo 0,01% del patrimonio netto. Il reddito conseguito a mezzo di una stabile organizzazione in Armenia, è tassato come quello di una società residente con l’aliquota del 20%.
Le persone giuridiche straniere, senza una stabile organizzazione, sono soggette alla ritenuta alla fonte sui redditi realizzati in Armenia con le aliquote progressive del 5%, 10% e 20%.
Dal 9 gennaio 2015 il Governo ha promulgato una legge per di fornire incentivi nella fase di start-up alle aziende operanti nel settore della tecnologia e dell'informazione con dipendenti non superiori a 30 persone. Il governo fornisce assistenza per l’ottenimento di condizioni agevolate per accedere al credito bancario o ad altre fonti di finanziamento. Inoltre, il profitto aziendale generato dalla vendita di prodotti del settore della tecnologia e dell'informazione è esente dall’imposta sui profitti, mentre l’imposta sul reddito personale trattenuta sugli stipendi dei dipendenti delle imprese è ridotta al 10%.


Withholding Taxes (WHT)
Le ritenute alla fonte come regola generale sono applicabili sia ai soggetti residenti che ai non residenti. Le ritenute alla fonte si applicano alle seguenti entrate: stipendi, dividendi, interessi, royalties ecc. con le aliquote indicate nella seguente tabella:


Tipologia di reddito percentuale (WHT)


 
tipologia di pagamento aliquota soggetto residente aliquota soggetto non residente
dividendi - 10%
interessi (eccetto quelli da Titoli di Stato) 10% 10%
royalties 10% 10%
canoni di locazione 10% 10%
indennità assicurative - 5%


Dichiarazioni, obblighi strumentali, versamenti
L'anno fiscale in Armenia va generalmente dal 1° gennaio al 31 dicembre. Le persone fisiche devono presentare le dichiarazioni dei redditi annuali entro il 15 aprile dell'anno successivo, salvo che il contribuente abbia percepito soltanto redditi esenti o soggetti a ritenuta alla fonte, in tali casi, infatti, non deve essere presentata alcuna dichiarazione. L’imposta deve essere versata entro il 1° maggio dell'anno successivo. In caso di cessazione dell'attività ovvero se il soggetto lascia il Paese entro la fine dell'anno fiscale, la dichiarazione dei redditi deve essere presentata entro un mese dalla cessazione dell'attività o dalla partenza.
Le persone giuridiche residenti, le stabili organizzazioni e le imprese individuali devono versare acconti d'imposta trimestrali pari al 18,75% dell'importo dell’imposta sul reddito dell'anno precedente, entro il 15 giorno dell'ultimo mese del trimestre.
Le persone giuridiche non residenti devono effettuare pagamenti anticipati semestrali in parti uguali, per un importo del 25% dell’imposta dovuta sul reddito dell’anno precedente, rispettivamente entro il primo luglio e il 31 dicembre dell'anno fiscale. Tali acconti non sono dovuti nel caso in cui l’imposta sul reddito delle società dell'anno precedente era inferiore a 2 milioni di AMD.
Se la somma totale degli acconti supera l'imposta dovuta per l’anno fiscale in corso, l’eccedenza è rimborsata ovvero va a compensare le future passività fiscali. La dichiarazione dei redditi annuale deve essere presentata entro il 15 aprile dell'anno successivo mentre l’imposta annuale dovuta, al netto degli acconti, deve essere versata entro il 25 aprile dell'anno successivo.
 
Imposizione indiretta
L’imposta sul valore aggiunto (Iva) si applica al valore dei beni e di servizi forniti in Armenia nonché alle importazioni con un’aliquota generale del 20%. Sono ad aliquota zero (0%) le esportazioni, beni e servizi correlati al trasporto internazionale di cose e di persone e all’espletamento di attività diplomatica, consolare e internazionale.
Le principali esenzioni riguardano, invece, le prestazioni sanitarie, l’istruzione e il materiale scolastico ed educativo, i servizi finanziari e assicurativi, fornitura di giornali e periodici, fornitura di elementi protesici e ortopedici, le attività no-profit di interesse pubblico.
Tutti gli individui, singoli imprenditori, persone giuridiche e filiali di persone giuridiche straniere che sono registrati per condurre attività imprenditoriali o per avere il diritto di svolgere tali attività sono considerati contribuenti Iva dal momento in cui raggiungono la soglia IVA pari 115 milioni di AMD in un anno fiscale.
Tali soggetti devono completare la procedura di registrazione, per ottenere il numero di partita Iva, presentando un’apposita domanda all’Autorità Fiscale entro 30 giorni dal raggiungimento della soglia.
I contribuenti che hanno realizzato un fatturato imponibile nell’anno fiscale precedente superiore a 115 mln di AMD devono presentare dichiarazioni Iva mensili mentre gli altri contribuenti Iva devono presentare dichiarazioni Iva trimestrali. L’imposta deve essere versata entro il 20° giorno del mese successivo al periodo di riferimento. Per le merci importate in Armenia, l'Iva deve essere pagata entro 10 giorni dall'importazione.
I contribuenti avevano diritto a compensare l’Iva sugli acquisti solo dopo il pagamento effettivo ai fornitori per le merci o i servizi ricevuti. A partire dal 1 ° gennaio 2015, i contribuenti possono compensare l'Iva a monte, sulla base di fatture elettroniche Iva senza previo pagamento ai fornitori o ai prestatori di servizi. In particolare:
• dal primo gennaio 2015: i contribuenti che hanno un fatturato imponibile inferiore a 100 milioni di AMD (al netto di Iva) nel corso dell'anno precedente;
• dal primo gennaio 2016: i contribuenti che hanno un fatturato imponibile inferiore a 500 milioni di AMD (al netto di Iva) nel corso dell'anno precedente;
• dal primo gennaio 2017: tutti i contribuenti Iva.
 
 
Capitale: Yerevan
Popolazione: 3.212.000 circa
Superficie: 29.800 Km²
Lingue: armeno (ufficiale), russo, inglese
Forma istituzionale: repubblica semi- presidenziale
Moneta: dram armeno (AMD)
 

 


Fonti di riferimento:
www.taxservice.am/
http://minfin.am/



La presente Scheda ha scopi esclusivamente informativi, non impegna in alcun modo né la direzione del giornale né l’Agenzia delle Entrate.




aggiornamento: settembre 2017
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/schede-paese/articolo/armenia