Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Schede Paese

Turkmenistan

Il sistema tributario nazionale si basa, principalmente, sul codice fiscale, in vigore dal primo novembre del 2004

Thumbnail
Il Turkmenistan è uno Stato dell'Asia centrale confinante con l'Afghanistan, l'Iran, il Kazakistan e l'Uzbekistan. Si affaccia sul Mar Caspio. In precedenza Stato federato dell'URSS, il Turkmenistan è diventato indipendente il 29 ottobre 1991. L'economia è prevalentemente rurale e circa la metà della superficie irrigata del Paese è coltivata per il cotone, di cui il Turkmenistan rappresenta il decimo produttore mondiale. Le notevoli opere di canalizzazione effettuate dopo l'indipendenza hanno permesso di estendere di molto le coltivazioni, favorendo lo sviluppo dell'agricoltura. Oltre al cotone, si producono frutta, uva, i cereali (frumento, riso, orzo e mais), le patate, i pomodori. Il settore primario è costituito anche dall'allevamento e dalla pesca commerciale praticata nel Mar Caspio. Importanti sono le riserve di gas naturale e di petrolio, in particolare, quelle di gas naturale sono le quinte al mondo. Lo sviluppo industriale è limitato: vi sono raffinerie, impianti chimici, cementifici, fabbriche metalmeccaniche e tessili. Le principali esportazioni sono costituite da gas naturale, cotone, tessuti di cotone e prodotti chimici. Tuttavia, proprio la dipendenza dalle esportazioni e di conseguenza dalle fluttuazioni dei prezzi sul mercato internazionale, rende molto vulnerabile l'intero apparato economico e commerciale interno.
 
Il principio del world wide income e l’imposizione fiscale diretta
Il sistema tributario si basa, principalmente, sul codice fiscale, in vigore dal primo novembre, 2004, che disciplina tutte le forme di imposizione, diretta e indiretta. Il sistema fiscale del Turkmenistan è informato al principio del world wide income per cui il reddito dei soggetti residenti è tassato in Turkmenistan ovunque prodotto, mentre per i soggetti non residenti il reddito è assoggettato a tassazione nel Paese soltanto se deriva da una fonte turkmena.
Ai fini fiscali, le persone fisiche, che risiedono in Turkmenistan per almeno 183 giorni in un periodo di dodici mesi, sono considerate residenti.
Le persone giuridiche sono divise in entità nazionali ed estere. Enti nazionali sono le persone giuridiche costituite secondo la legge del Turkmenistan mentre i soggetti stranieri sono aziende, società, imprese, fondazioni, istituzioni o altre formazioni istituite secondo le leggi di uno Stato estero o da organizzazioni internazionali. Le persone giuridiche la cui sede di direzione effettiva si trova in Turkmenistan sono trattati come soggetti residenti a fini fiscali.
 
Imposta sul reddito delle persone fisiche
L'imposta sul reddito è dovuta sul reddito complessivo derivante da qualsiasi fonte, esclusi i redditi esenti. Sono, dunque, oggetto della tassazione: redditi da lavoro dipendente e autonomo, redditi d’impresa, interessi, royalties, redditi derivanti da beni immobili e le plusvalenze, realizzati in Turkmenistan da persone fisiche, residenti e non residenti. Un soggetto residente in Turkmenistan è soggetto all’imposta anche sul reddito derivante da fonti estere, secondo il principio del world wide income.
La base imponibile è il reddito risultante dalla differenza tra il reddito annuo lordo, al netto dei redditi esenti e delle deduzioni previste dalla legge. Sono esenti: indennità statali e le pensioni, proventi in contanti o in natura ricevuti da persone fisiche come eredità o regalo, indennità per infortuni sul lavoro, alimenti, indennità di viaggio, le plusvalenze derivanti della vendita della proprietà privata a meno che la vendita riguardi l’attività imprenditoriale, interessi bancari da depositi presso le banche, ecc.
L'aliquota d'imposta sul reddito delle persone fisiche è del 10%. L'imposta è generalmente trattenuta alla fonte quando il pagamento è effettuato mediante ritenuta da parte di un sostituto d’imposta (persone giuridiche residenti, imprenditori individuali e le stabili organizzazioni delle persone giuridiche non residenti) Il sistema della ritenuta alla fonte non si applica al reddito d'impresa dei singoli imprenditori, per i quali l'imposta è riscossa sulla una base di un sistema di auto-valutazione del reddito imponibile.
 
Imposta sul reddito delle società
I soggetti passivi dell’imposta sono le società residenti per i redditi ovunque prodotti e le società non residenti per i redditi derivanti da una fonte turkmena.
Il reddito imponibile è costituito dagli utili e dalle plusvalenze ed è calcolato sottraendo dal reddito lordo il reddito esente e gli importi ammessi in deduzione. Non ci sono regole particolari sulle plusvalenze: i redditi derivanti dalla vendita di azioni, obbligazioni, diritti di partecipazione, sono imponibili come reddito ordinario. In generale, le spese documentate sono deducibili ai fini fiscali se sono sostenute interamente ed esclusivamente allo scopo di generare reddito. Le perdite operative possono essere riportate in avanti e compensate con gli utili nei seguenti tre anni consecutivi
Le società residenti sono soggette all'imposta sul reddito delle società con un’aliquota dell’8% o 2% nei casi in cui l'azienda si qualifica come una piccola o media impresa.
Le persone giuridiche non residenti che hanno una stabile organizzazione in Turkmenistan e le società che operano nel settore petrolifero o in quello del gas naturale sono tassate con un’aliquota del 20% indipendentemente dallo status di residenza.
Una stabile organizzazione è definita come un luogo permanente di affari in cui una società estera opera, in tutto o in parte, e comprende: sede di gestione, divisione, ufficio fabbrica, laboratorio, terreno, cantiere, luogo di estrazione di risorse naturali, luogo di lavoro o qualsiasi altro luogo fisso.
 
Withholding Taxes (WHT)
Le società straniere che non hanno una stabile organizzazione che maturano redditi derivanti da una fonte del Turkmenistan sono generalmente soggetti a ritenuta fiscale nella misura del 15%. La ritenuta è pari al 6% se l’attività sociale è relativa alla locazione di navi o aerei.
I dividendi distribuiti da società residenti sono soggetti ad una ritenuta alla fonte del 10%. I dividendi esteri sono tassati come reddito ordinario con il sistema di autovalutazione, con la stessa aliquota. Gli interessi sui depositi bancari sono esenti da imposta, mentre altri tipi di interesse sono tassati con una ritenuta del 10% ovvero come reddito ordinario, nell’ambito del sistema dell’auto valutazione, con la stessa aliquota.
 
Obblighi strumentali, dichiarazioni, versamenti
L'anno fiscale in Turkmenistan coincide con l’anno solare. I soggetti residenti che percepiscono redditi da lavoro dipendente non devono presentare una dichiarazione dei redditi annuale, salvo percepiscano reddito anche da altre fonti. I sostituti d’imposta devono presentare dichiarazioni mensili relative ai pagamenti e alle relative trattenute entro il 25° giorno del mese successivo a quello della corresponsione del reddito. Il riversamento delle imposte trattenute all’autorità fiscale deve essere contestuale al pagamento dello stipendio o del salario.
I soggetti residenti che ricevono redditi non soggetti a ritenuta alla fonte e gli stranieri residenti che percepiscono redditi da fonti estere devono presentare la dichiarazione dei redditi entro il 1° aprile del successivo anno fiscale. L’imposta dovuta deve essere pagata entro il 15 aprile successivo all'anno di riferimento.
Nell’ambito del sistema di autovalutazione del reddito imponibile, le persone giuridiche devono presentare dichiarazioni trimestrali entro il mese successivo al trimestre di riferimento. Gli acconti d’imposta sono dovuti entro 5 giorni dalla presentazione delle dichiarazioni relative al primo trimestre, semestre, nove mesi e all'anno fiscale. Per le società petrolifere e per quelle che operano nel settore del gas naturale la dichiarazione dei redditi e il versamento dell’imposta dovuta sono su base annuale.
Le stabili organizzazioni di persone giuridiche straniere devono presentare la dichiarazione dei redditi annuale e i bilanci certificati entro il 20 marzo dell'anno successivo.
Per le società non residenti senza stabile organizzazione, i sostituti d’imposta devono presentare le dichiarazioni relative alle ritenute entro il 20 ° giorno del mese successivo a quello in cui si è verificato il relativo onere fiscale.
 
Imposizione indiretta
L’imposta sul valore aggiunto (IVA), si applica alle cessioni di beni e di servizi in Turkmenistan con un’aliquota generale del 15%. Fanno eccezione le cessioni di beni e servizi ad aliquota zero (0%): esportazione di beni, salvo le esportazioni di gas, petrolio, cotone e prodotti ricavati da tali beni; i servizi di trasporto internazionale e servizi correlati, la cessione di beni agricoli autoprodotti; rifornimenti effettuati a favore di società che operano nel settore degli idrocarburi; il trasporto, carico, scarico e il transito di merci straniere attraverso il territorio del Turkmenistan.
Le principali esenzioni riguardano, invece, alcune prestazioni sanitarie, le prestazioni relative a servizi finanziari e assicurativi, beni di prima necessità, farmaci, l’istruzione ecc.
I contribuenti IVA sono persone giuridiche e imprenditori individuali che effettuano cessioni di beni e servizi. Il codice fiscale prevede l’applicazione dell’imposta anche ai servizi offerti da parte di soggetti non residenti se il luogo della prestazione è in Turkmenistan. L’IVA è versata tramite un meccanismo di ritenuta effettuata dall'acquirente residente in Turkmenistan.
La dichiarazione IVA deve essere presentata mensilmente entro il 20° giorno del mese successivo a quello di riferimento mentre l’imposta deve essere versata entro il 25° giorno del mese successivo a quello in cui l’operazione imponibile ha avuto luogo.
 

Capitale: Ashgabat
Popolazione: 5.500.000 circa.
Superficie: 488.100 km2
Lingue: turkmeno (lingua ufficiale), russo
Forma istituzionale: repubblica presidenziale
Moneta: Manat (TMT)
Accordi bilaterali: Il Turkmenistan ha siglato trattati contro le doppie imposizioni con India, Armenia, Kazakhstan, Bielorussia, Ucraina, Pakistan, Uzbekistan, Federazione Russa, Georgia, Turchia, Iran, Regno Unito, Austria, Belgio, Giappone, Germania, Francia, Slovacchia, Stati Uniti, Emirati Arabi Uniti, Cina, Malesia, Lettonia, Estonia, Moldavia, Uzbekistan, Tagikistan e Svizzera.
 


Fonti di riferimento:
http://www.turkmenfmd.gov.tm/en




La presente Scheda ha scopi esclusivamente informativi, non impegna in alcun modo né la direzione del giornale né l’Agenzia delle Entrate.



aggiornamento: agosto 2017
 
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/schede-paese/articolo/turkmenistan