Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Calabria

A Catanzaro assegnati i premi del concorso "Fisco e Scuola"

Sul podio tre scuole calabresi, con un ex aequo, per i migliori lavori sul tema "legalità fiscale"

Thumbnail
Si è svolta oggi a Catanzaro la cerimonia di premiazione del concorso a premi “Fisco e Scuola”, organizzato dalla Direzione Regionale della Calabria dell’Agenzia delle Entrate in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale. L’iniziativa ha coinvolto quest’anno gli alunni degli Istituti per Geometri dei cinque capoluoghi di provincia della regione, che si sono messi alla prova sui temi della legalità fiscale e delle attività “di missione” dell’Agenzia delle Entrate. I partecipanti, supportati dai funzionari dell’Amministrazione Finanziaria nel corso di incontri illustrativi e visite guidate nelle sedi provinciali dell’Agenzia del Territorio, dal 1° dicembre 2012 incorporata nelle Entrate, hanno presentato materiali molto interessanti, alcuni approfondendo prevalentemente l’ambito fiscale, altri realizzando dei progetti tecnici.  
 
Sul primo scalino del podio è salito l’Istituto “Righi” di Reggio Calabria con il progetto “Trova le differenze!”. Gli studenti reggini hanno svolto – molto ben guidati dai docenti – un lavoro di gruppo assai esteso, prendendo in considerazione un’intera strada del centro della loro città ed analizzandola dal punto di vista catastale e delle conseguenti ricadute dal punto di vista dei tributi, sia locali che nazionali. In particolare, è stata esaminata una pluralità di immobili insistenti sulla strada oggetto di analisi, valutandoli dal punto di vista del corretto accatastamento (ove accatastati) o rilevandone l’omessa rilevazione catastale. È stato fatto un largo uso di rilevazioni fotografiche dei luoghi, giungendo a ricostruirne una corretta dimensione urbanistico – edilizia, con l’ausilio degli strumenti a disposizione della scuola e dell’Agenzia delle Entrate/Area Territorio. Al termine dell’analisi condotta, gli studenti, con metodologia condivisibile, hanno provato anche a quantificare le nuove basi imponibili correlate agli immobili di cui si propone l’accatastamento o la revisione della classificazione, mostrando dunque, su ampia scala, di saper collegare le tematiche di tipo squisitamente tecnico a quelle di carattere fiscale. Il linguaggio utilizzato, chiaro e comprensibile, è stato integrato da illustrazioni, disegni ed un corredo fotografico che hanno oggettivamente impreziosito il lavoro, aumentandone il grado di fruibilità.
 
Al secondo posto, ex equo, si sono classificati gli studenti dell’Istituto “Serra – Quasimodo” di Cosenza con il progetto “Glossario” e quelli dell’Istituto “Pertini – Santoni” di Crotone che hanno presentato un rilievo tecnico per censire in catasto la propria scuola.
Queste le motivazioni della vittoria per gli studenti cosentini: si sono impegnati in una innovativa opera di ricognizione del mondo della fiscalità nazionale, arrivando a realizzare un elaborato sotto forma, quasi, di un “affresco informativo”.  Il progetto ha in sé una notevole capacità divulgativa, poiché tratta in dettaglio di concetti non semplici, ma affrontati con linguaggio piano e comprensibile, almeno per chi voglia ed abbia la curiosità di approfondire tali tematiche. Decisamente apprezzabile l’uso dei disegni a commento dei singoli argomenti, spesso ironici e divertenti e, quindi, capaci di attirare ulteriormente l’attenzione del lettore. Il lavoro svolto è ancora più da elogiare, in quanto proveniente da studenti delle quarte classi (e non delle quinte) di un istituto tecnico per geometri, che non ha la materia tributaria tra quelle di riferimento.
 
Meritevoli della premiazione anche gli studenti dell’Istituto “Pertini – Santoni” di Crotone per aver valorizzato le competenze acquisite durante gli studi, predisponendo, con le dovute tecniche, un progetto (per il momento solo virtuale) di accatastamento dell’immobile ove si trova la scuola da essi stessi frequentata. Ben seguiti dai propri docenti, i ragazzi si sono confrontati – applicandole – con le metodologie utilizzate sia dai professionisti del settore che dall’Agenzia delle Entrate/Area Territorio, giungendo ad un risultato ineccepibile sotto il profilo dei contenuti e che testimonia uno spiccato interesse verso il ripristino della legalità, sia dal punto di vista urbanistico che fiscale. La descrizione delle operazioni effettuate è chiara ed utilizza un linguaggio comprensibile, come anche le rilevazioni ed i disegni tecnici risultano accessibili ai più.
 
Al concorso a premi hanno preso parte anche l’Istituto “Petrucci – Ferrari – Maresca” di Catanzaro e l’Istituto Tecnico per Geometri di Vibo Valentia.
 
I primi tre gruppi classificati sono stati premiati dal Direttore Regionale dell’Agenzia delle Entrate, Antonino Di Geronimo, con libri e dvd, oltre che con una pergamena consegnata a tutti gli studenti in ricordo della partecipazione al concorso.
Nella sede dell’Ufficio Provinciale – Territorio di Catanzaro, che ha ospitato l’evento, è stato inoltre allestito per l’occasione un percorso espositivo con mappe catastali, strumenti tecnici per il rilievo, i calcoli e le rappresentazioni, foto, registri e documenti d’epoca che è stato visitato con interesse da tutti i partecipanti alla cerimonia.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dalle-regioni/calabria/articolo/catanzaro-assegnati-premi-del-concorso-fisco-e-scuola