Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Emilia Romagna

Emilia: sempre più forte l'alleanza con i Comuni

Le Entrate siglano nuovi accordi, on line anche la guida operativa per agevolare l'attività degli enti

Thumbnail
Con l’adesione di Loiano (BO), Poggio Renatico e Sant’Agostino (FE), Mezzani e Sorbolo (PR) e Montecchio Emilia (RE) salgono a quota 193 (55% del totale regionale) i Comuni emiliano-romagnoli che hanno siglato il protocollo d’intesa tra la Direzione Regionale e l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI).
Gli enti “caccia-evasori” che, grazie alla conoscenza del proprio territorio, collaborano con l’Agenzia nell’accertamento dei tributi erariali diretti e indiretti, sono 31 nel modenese, 25 nel piacentino e in provincia di Reggio Emilia, 24 nel bolognese, 22 a Forlì-Cesena, 20 nel ferrarese, 19 nel parmense, 18 (su 18) nel ravennate e 9 in provincia di Rimini.   Tra i Comuni che inviano “Segnalazioni qualificate” su posizioni in grado di rivelare con chiarezza comportamenti evasivi ed elusivi da parte dei cittadini, figurano tutti i capoluoghi di provincia e centri rilevanti per tessuto economico. Sono oltre 3 milioni i residenti nei Comuni che hanno aderito (73% dei residenti regionali). Il decreto legge n. 78 dello scorso 31 maggio ha elevato al 33% la percentuale spettante ai Comuni sui tributi, interessi e sanzioni riscosse a titolo definitivo in seguito all’accertamento effettuato dall’Agenzia. Stessa quota, a partire dal 1° luglio 2010, spetta anche sulle sanzioni civili applicate sui contributi riscossi a titolo definitivo a seguito della sinergia.   Per agevolare l’attività degli enti locali impegnati nel lotta all’evasione, l’Agenzia delle Entrate Emilia-Romagna ha realizzato e distribuito la nuova guida L’Alleanza Fisco – Comuni nel contrasto all’evasione fiscale. La pubblicazione è consultabile anche sul sito internet regionale, nella sezione “Documentazione/Federalismo fiscale” .
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dalle-regioni/emilia-romagna/articolo/emilia-sempre-piu-forte-lalleanza-comuni