Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Liguria

Genova: convegno sui controlli nella ristorazione

Aperto un confronto con la FIPE su attività di verifica, studi di settore e Osservatori regionali

Thumbnail
“Diritti e doveri dei controllori e dei controllati” è stato il tema della tavola rotonda aperta a Genova la scorsa settimana in occasione della manifestazione “Più Menù Expo” organizzata dalla Fiera di Genova. La FIPE, federazione leader del settore dei pubblici esercenti, ha voluto accendere i riflettori sul settore della ristorazione, e sulle sfide della nuova ristorazione sempre più qualificata e aperta al dialogo con gli attori esterni. Al tavolo di lavoro si sono seduti i rappresentanti delle forze dell’ordine, dai Nas alla ASL, passando per l’ispettorato del lavoro e i rappresentanti di categoria. L’Agenzia delle Entrate, rappresentata dal responsabile dell’Ufficio controlli fiscali della Direzione Regionale della Liguria, è intervenuta in merito alle problematiche dell’accertamento fiscale. In primo piano il tema dell’attività di verifica presso i contribuenti e la ricostruzione induttiva dei risultati dell’attività svolta, che solitamente richiede una presenza più o meno prolungata presso l’azienda. L’accertamento induttivo, infatti, rappresenta il principale risultato di questa attività: quando i valori dichiarati dal contribuente sono incongruenti con la realtà aziendale, occorre, infatti, procedere a una ricostruzione dei ricavi e del reddito sulla base delle specifiche caratteristiche dell’impresa, avendo a riferimento anche i consumi delle materie prime utilizzate dal contribuente. Fondamentale, in questo delicato momento, la partecipazione del contribuente al procedimento di accertamento e l’attenzione ai suoi diritti da parte dei verificatori. Inevitabile il confronto sugli studi di settore, sulla loro attendibilità quali strumenti di stima dei ricavi prodotti e sulla loro tenuta rispetto alle possibili difese del contribuente. E’ stata messa in discussione la possibilità/opportunità per l’Amministrazione finanziaria di procedere a ulteriori forme di controllo, quando, i dati dichiarati risultano essere congrui rispetto ai parametri previsti. E’ stato ribadito, in merito, che la congruità agli studi di settore non impedisce ulteriori azioni di accertamento, la cui opportunità rimane, comunque, valutabile caso per caso.Rispetto alle varie esigenze che emergono sul territorio, infine, si è parlato dell’importanza degli Osservatori regionali sugli studi di settore, di recente istituzione, e non è mancato l’invito a partecipare ai lavori rivolto dall’Agenzia delle Entrate ai rappresentanti di categoria. L’apertura di un confronto tra l’Amministrazione finanziaria e le categorie economiche fornisce, infatti, oltre che un’opportunità per caratterizzare gli studi di settore rispetto alle specifiche realtà locali ed alle diverse fasi della congiuntura economica, anche un’occasione per conciliare i diritti e i doveri di controllori e controllati.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dalle-regioni/liguria/articolo/genova-convegno-sui-controlli-nella-ristorazione