Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Piemonte

Per l'integrazione, senza barriere. Il progetto di Entrate e Prefettura

Mediatori culturali di lingua araba, cinese, moldava e somala nei sei uffici di Torino per informazioni fiscali

Thumbnail
Un progetto per facilitare l’inserimento e l’integrazione dell’utenza straniera, con la riduzione delle barriere linguistiche nelle relazioni con l’amministrazione fiscale. Questi sono i tratti salienti dell’iniziativa che è stata presentata oggi a Torino dal Prefetto di Torino, Paola Basilone, e dal Direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate, Paola Muratori.
 
L’iniziativa - Nell’ambito dei progetti europei per l’integrazione, la Prefettura ha messo a disposizione dell’Agenzia delle Entrate un nucleo di mediatori culturali per supportare l’attività di informazione e assistenza svolta nei confronti degli immigrati. L’intervento si qualifica per la volontà di fornire un valore aggiunto rispetto alla sola traduzione della modulistica. La finalità è in sostanza aiutare i cittadini di recente immigrazione a orientarsi in un contesto normativo e organizzativo differente rispetto ai paesi di origine.
Secondo il Prefetto Paola Basilone “con questo progetto si intende portare avanti ed affinare alcune esperienze già positivamente avviate nell’ambito dei servizi all’utenza straniera, con l’obiettivo di giungere, anche attraverso un approccio più facile nel contatto con gli Uffici pubblici, ad una migliore e più veloce integrazione nel nostro Paese”. 
“Il progetto nasce dalla necessità di soddisfare una duplice esigenza”, ha commentato l’iniziativa il Direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate, Paola Muratori. “Da un lato, quella dell’utenza straniera che, per essere in regola con gli adempimenti fiscali, deve affrontare difficoltà di tipo linguistico confrontandosi con norme, prassi e contesti organizzativi diversi. Dall’altro, l’Agenzia delle Entrate intende relazionarsi con questa platea di contribuenti per renderli pienamente consapevoli dei loro obblighi fiscali e delle opportunità offerte dalla normativa fiscale”.
 
Il calendario – I mediatori culturali coinvolti nel progetto sono di madrelingua araba, cinese, moldava e somala. Con un calendario differenziato a seconda di tipologia dell’utenza, i mediatori saranno presenti, nella mattinata, nei sei uffici metropolitani di Torino dell’Agenzia delle Entrate (Torino 1, Corso Bolzano 30; Torino 2, via Paolo Veronese 199/A; Torino 3, via Sidoli 35; Torino 4, via Padova 78; Moncalieri, Corso Savona 16; Rivoli, via Dora Riparia 4/A).
 
Ufficio Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì
UT Torino 1 Arabo Cinese Arabo Cinese Moldavo
UT Torino 3 Moldavo Arabo Somalo Arabo Moldavo
UT Moncalieri Moldavo       Arabo
UT Torino 2 Arabo Moldavo   Arabo Cinese
UT Torino 4 Cinese Arabo Cinese Moldavo Arabo
UT Rivoli   Arabo Moldavo    
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dalle-regioni/piemonte/articolo/lintegrazione-senza-barriere-progetto-entrate-e-prefettura