Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Piemonte

Mediatori culturali negli uffici torinesi dell’Agenzia delle Entrate

L’iniziativa è stata presentata ieri in Prefettura a Torino dal Direttore regionale e dal Prefetto

Thumbnail
Un gruppo di mediatori culturali per facilitare gli utenti di origine straniera nell’approccio con la pubblica amministrazione: è il servizio offerto nei 4 Uffici territoriali di Torino dell’Agenzia delle Entrate, grazie al progetto “Gestire l’accoglienza – Formare i territori” della Prefettura di Torino.
I mediatori sono di madrelingua araba, cinese e moldava, ovvero le comunità linguistiche maggiormente presenti in città, e saranno presenti per tutto il 2018, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 12, alternandosi nei quattro Uffici territoriali del capoluogo piemontese.
 
L’iniziativa è stata presentata ieri in Prefettura a Torino dal Direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate, Giovanni Achille Sanzò, e dal Prefetto di Torino, Renato Saccone. “Per noi gli utenti non sono numeri ma persone da assistere e con i mediatori offriamo un servizio per migliorare e facilitare l'accesso al mondo fiscale – ha commentato il direttore regionale Giovanni Achille Sanzò –  Ringrazio la Prefettura di Torino perché il servizio di “mediazione culturale” si qualifica per il valore aggiunto offerto agli utenti che è molto più di un mero servizio di traduzione”.
 
Il progetto ha innanzitutto l’obiettivo di andare incontro alle necessità dei cittadini stranieri, interessati ad essere in regola con i vari adempimenti fiscali; in secondo luogo, la presenza dei mediatori culturali avvantaggia la generalità degli utenti, che hanno diritto a ricevere i servizi nel modo più celere ed efficiente possibile, in un clima sereno. Infine, con questa iniziativa l’Agenzia delle Entrate persegue l’obiettivo istituzionale di favorire la tax compliance:  offrire un servizio migliore alle nuove platee di contribuenti per far sì che i cittadini possano adempiere spontaneamente agli obblighi fiscali.
 
Com’è nato il progetto - La Prefettura di Torino ha presentato un progetto nell’ambito del Fondo Asilo Migrazione ed Integrazione (FAMI), per il quale ha ottenuto il relativo finanziamento dal Ministero dell’Interno, autorità responsabile del Fondo. Il progetto ha l’obiettivo di migliorare l’erogazione dei servizi amministrativi offerti ai cittadini stranieri non solo dalla Prefettura, ma ampliando ad altri Uffici, in particolare all’Agenzia delle Entrate.
Con l’intesa fra Prefettura e Agenzia delle Entrate è stato riattivato il percorso già sperimentato nel 2015, dove i mediatori culturali presenti nei front office dell’Agenzia delle Entrate hanno facilitato il confronto con l’amministrazione italiana da parte degli utenti stranieri: un modo per attenuare le distanze con culture, abitudini e differenti approcci alla burocrazia statale. La collaborazione consente dunque di comprendere meglio le istanze degli utenti e allo stesso tempo una più celere ed efficiente tempistica nell’erogazione dei servizi.
 
Calendario del servizio di mediazione culturale
UFFICIO SPECIALIZZAZIONE LINGUISTICA
Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì
TORINO 1
corso Bolzano 30
CINESE ARABO MOLDAVO ARABO MOLDAVO
TORINO 2
Via Paolo Veronese  199/A
ARABO CINESE ARABO CINESE ARABO
TORINO 3
via Sidoli 35
ARABO MOLDAVO ARABO MOLDAVO ARABO
TORINO 4
via Padova 78
MOLDAVO ARABO CINESE ARABO CINESE
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dalle-regioni/piemonte/articolo/mediatori-culturali-negli-uffici-torinesi-dellagenzia-delle