Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Puglia

Oggi l’Agenzia delle Entrate ricorda Francesco Marcone

Cerimonia in ricordo del Direttore dell’Ufficio del registro di Foggia, esempio di integrità contro il malaffare

immageine del murales in memoria di Francesco Marcone

Si è tenuta oggi alle 16, presso la stele commemorativa davanti alla Direzione provinciale dell’Agenzia delle Entrate di Foggia, una cerimonia in ricordo di Francesco Marcone, il direttore dell’Ufficio del registro del capoluogo pugliese ucciso il 31 marzo 1995 per aver denunciato un giro di illeciti amministrativi. Ventisette anni dopo, rappresentanti delle istituzioni, colleghi e cittadini, alla presenza dei figli Daniela e Paolo Marcone, hanno onorato il coraggioso esempio di un funzionario dello Stato che pagò con la vita il suo gesto a difesa della legalità. Alla cerimonia è stato presente il direttore dell’Agenzia, Ernesto Maria Ruffini.

Un ricordo da tenere vivo - “Quando si hanno responsabilità nei confronti della collettività, come accade a chi presta servizio in Agenzia delle Entrate, occorre avere il coraggio di non voltare la testa e fingere di non vedere. Proprio come ha fatto Francesco Marcone col suo rigore morale. Ecco perché ricordare la sua figura, di cui dobbiamo essere orgogliosi, è così importante”. Alla cerimonia sono intervenuti il commissario straordinario del Comune di Foggia, Sebastiano Giangrande, il direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate della Puglia, Michele Andriola, il direttore provinciale delle Entrate di Foggia, Michele Gammarota. Nel corso della commemorazione, dinanzi la stele in memoria di Marcone, che si trova nel piazzale antistante gli uffici dell’Agenzia, è stata deposta una corona d’alloro da parte dell’Amministrazione Comunale.

Contro la corruzione in memoria di Marcone - La giornata prosegue alle 17,30 presso l’auditorium della Biblioteca “La Magna Capitana” di Foggia, con il seminario “Contro la corruzione in memoria di Francesco Marcone”. All’incontro sono previsti la direttrice del Polo Biblio-Museale, Gabriella Berardi, il procuratore della Repubblica di Foggia, Ludovico Vaccaro, la referente del Presidio Libera Foggia “Francesco Marcone e Nicola Ciuffreda”, Federica Bianchi, e i figli di Francesco Marcone, Daniela e Paolo. Tra i relatori, oltre al direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, ci saranno Antonio Laronga, procuratore aggiunto di Foggia, e Alberto Vannucci, professore di Scienza politica presso l’Università di Pisa.

Chi era Francesco Marcone - Direttore dell’Ufficio del registro di Foggia, Francesco Marcone fu assassinato il 31 marzo 1995 per aver inviato un esposto alla Procura della Repubblica in cui denunciava truffe sistematiche messe in atto da ignoti falsi mediatori che garantivano, dietro pagamento, il rapido disbrigo di pratiche d’ufficio. Circa una settimana dopo questa coraggiosa denuncia, venne colpito a morte nell’androne della sua casa al rientro dall’ufficio.
Aveva 57 anni, una moglie e due figli. Nel 2005, per l’alto rigore morale e lo spirito di servizio cui ha sacrificato la sua stessa vita, è stato insignito della Medaglia D’Oro al merito civile.
 

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dalle-regioni/puglia/articolo/oggi-lagenzia-delle-entrate-ricorda-francesco-marcone