Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Puglia

A quota 30 i comuni alleati nel contrasto all'evasione

Firmano l’accordo di collaborazione con l’Agenzia delle Entrate anche Margherita di Savoia e Mottola

Thumbnail
I comuni di Margherita di Savoia e Mottola hanno sottoscritto il protocollo d’intesa con l’Agenzia delle Entrate per disciplinare la partecipazione all’attività di accertamento dei tributi erariali. Con i due recenti accordi, sottoscritti nei giorni scorsi, arriva a quota 30 il numero complessivo dei comuni pugliesi che hanno aderito al patto anti-evasione, a partire dal 2011.

Classifica per province - La distribuzione per provincia premia Bari, in termini assoluti, con 9 comuni, seguita da Foggia e Taranto (6 comuni), Brindisi e Barletta-Andria-Trani (4 comuni). Nella provincia di Lecce, il comune di Taurisano è l’unico ad aver firmato l’accordo anti-evasione con l’Agenzia.
Rispetto alla cronologia, la tendenza annuale delle adesioni al protocollo d’intesa ha registrato l’apice nel 2012 (14 comuni), prima di scendere a 8 comuni nel 2013 e 6 comuni nel 2014 (dato aggiornato al 30 novembre). I primi due comuni a firmare l’accordo sono stati Bari e Barletta nel 2011.

Contenuti dell’accordo - L’intesa prevede una collaborazione a tutto campo tra gli enti locali e l’Agenzia delle Entrate, nel segno dello scambio di informazioni utili a determinare correttamente la pretesa tributaria.
Gli strumenti operativi dell’attività consistono principalmente in:
- segnalazioni qualificate,
- incrocio di dati,
- percorsi di analisi e ricerca.
Le segnalazioni qualificate, in particolare, rappresentano il canale privilegiato della collaborazione. Si tratta di notizie, dati o circostanze note agli uffici comunali e capaci di rivelare, con chiarezza e precisione, comportamenti dei cittadini mirati ad evadere le imposte. Le segnalazioni e ogni altra comunicazione tra le amministrazioni locali e l’Agenzia delle Entrate viaggiano sul canale telematico, in modo da assicurare riservatezza ed economicità dell’azione amministrativa. Per i funzionari comunali, inoltre, sono previsti percorsi formativi specialistici  erogati dall’Agenzia delle Entrate.

Nelle casse dei comuni che firmano l’accordo entra - per il triennio dal 2012 al 2014 - il 100% delle imposte riscosse grazie alle segnalazioni inviate agli uffici dell’Agenzia delle Entrate.
Per approfondimenti, è possibile consultare la pagina del sito dell’Agenzia delle Entrate della Puglia dedicata ai protocolli sottoscritti con i comuni, all’indirizzo http://puglia.agenziaentrate.it, nel percorso Documentazione>Protocolli d’intesa.
 
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dalle-regioni/puglia/articolo/quota-30-comuni-alleati-nel-contrasto-allevasione