Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Sardegna

Fisco e Consulenti del lavoro, collaborazione in primo piano

A Cagliari un convegno su verifiche, indagini finanziarie, accertamento esecutivo, contenzioso e interpello

Thumbnail
Panoramica a trecentosessanta gradi sulle attività messe in campo dalla Guardia di Finanza e dall’Agenzia delle Entrate, dalla prevenzione e recupero dell’evasione agli strumenti per ridurre il contenzioso. È questa la foto scattata dal convegno organizzato martedì scorso a Cagliari dal Consiglio provinciale dell’Ordine dei Consulenti del lavoro, con la partecipazione del comandante provinciale della Guardia di Finanza di Cagliari, colonnello Francesco Bucarelli, e del direttore regionale delle Entrate della Sardegna, Libero Angelillis.
A fare gli onori di casa la presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Consulenti del lavoro, Marina Calderone, e il presidente del Consiglio provinciale, Vittorio De Riso. Al tavolo dei relatori, in rappresentanza delle Fiamme gialle, il comandante del secondo Nucleo operativo Gruppo Cagliari, capitano Giuseppe Chinzi, e il comandante del Gruppo Cagliari, tenente colonnello Gavino Orecchioni. Tra gli oratori anche tre rappresentanti dell’Agenzia delle Entrate: il capo ufficio Controlli fiscali della Direzione regionale, Mauro Stefani, il capo ufficio Consulenza della Direzione regionale, Massimiliano Mercuro, e il capo ufficio Controlli della Direzione provinciale di Cagliari, Antonello Frongia.

L’incontro di studio è stato aperto dalla presidente Calderone, che ha esordito con un invito a presidiare i valori e le competenze professionali dei 28mila consulenti del lavoro italiani. «La presenza dei professionisti – ha ricordato – è fondamentale a sostegno dello Stato».
La parola è passata poi al direttore regionale delle Entrate, Libero Angelillis, che ha proposto un excursus sulle principali direttrici strategiche dell’Agenzia e sottolineato il ruolo cruciale giocato dagli intermediari nel rapporto tra Fisco e cittadini. «Le attività svolte dagli ordini professionali e, in particolare, dai consulenti del lavoro, danno un importante contributo all’opera dell’amministrazione finanziaria, di rafforzamento del rapporto di fiducia, di lealtà e trasparenza con i contribuenti».  
L’evoluzione e le trasformazioni subite dal corpo della Gdf nel corso dell’ultimo decennio sono state al centro dell’intervento del colonnello Bucarelli. «Oggi il nostro lavoro – ha spiegato il militare – è sempre più orientato a perseguire i casi di frode e i fenomeni di grande evasione».
Passando all’attività sul campo, il capitano Chinzi ha affrontato il tema delle verifiche fiscali, concentrandosi in particolare sul momento dell’accesso, che rappresenta una delle fasi più delicate e pregnanti dell’attività investigativa di carattere economico-finanziario portata avanti dagli uomini della Finanza.
Il tenente colonnello Orecchioni ha illustrato alla platea le modalità di funzionamento e i risultati ottenuti sul fronte del recupero dell’evasione grazie allo strumento delle indagini finanziarie, che ha consentito di ricostruire interi patrimoni nascosti al Fisco e di portare alla luce importanti casi di evasione ed elusione.
La relazione di Stefani si è concentrata su una delle novità più rilevanti introdotte in campo fiscale dal dl 78/2010: la concentrazione della riscossione nell’accertamento. Un sistema che dovrebbe imprimere un’accelerazione all’attività di riscossione delle somme dovute all’Erario grazie all’eliminazione delle fasi dell’iscrizione a ruolo del debito e della notifica della cartella di pagamento.
Agli istituti deflativi del contenzioso era dedicata l’analisi di Frongia, che ha passato in rassegna i principali strumenti a disposizione del contribuente per risolvere le pendenze nei confronti del Fisco senza ricorrere al processo tributario, dall’adesione ai processi verbali di constatazione all’accertamento con adesione, passando per la mediazione e la conciliazione giudiziale.
Mercuro ha esposto gli aspetti procedurali e sostanziali legati alla presentazione e trattazione delle istanze di interpello e di consulenza giuridica, illustrando le più recenti indicazioni di prassi dell’Agenzia, con un particolare approfondimento sull’interpello ordinario e su quello disapplicativo. Infine, è stato fatto anche un accenno alle novità introdotte dal dl 138/2011per le società non operative.

Il convegno dei consulenti del lavoro ha segnato un importante momento di confronto che rafforza la collaborazione tra Fisco e professionisti attivi nel campo della fiscalità.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dalle-regioni/sardegna/articolo/fisco-e-consulenti-del-lavoro-collaborazione-primo-piano