Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Sicilia

La Nave della Legalità approda a Palermo, c'è lo stand dell'Agenzia

La Direzione regionale della Sicilia ha incontrato in piazza Politeama gli studenti provenienti da tutta Italia

Thumbnail
Sono trascorsi ventidue anni dalla strage di Capaci, in cui persero la vita in un attentato mafioso il giudice Falcone, la moglie e gli uomini della scorta, e dalla strage di via d’Amelio in cui furono uccisi il giudice Borsellino e la sua scorta, ma la voglia di tenere vivo il ricordo e ravvivare l’impegno di tutti contro la mafia e contro l’illegalità resiste, ed è gridato a gran voce dai giovani che, anche quest’anno, hanno partecipato all’iniziativa “La Nave della Legalità”. L’evento, promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dalla Fondazione “Giovanni e Francesca Falcone" che ha portato tra le vie di Palermo migliaia di giovani studenti, smaniosi di lasciare un messaggio positivo.

Tanti di loro lo hanno fatto, con modalità e strumenti diversi, nelle varie location allestite per la manifestazione: presso l’Aula Bunker del carcere Ucciardone dove erano presenti, il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, il presidente del Senato Pietro Grasso, il presidente della Commissione Antimafia Rosy Bindi, il presidente della Corte dei Conti Raffaele Squitieri, il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti, il procuratore di Catania Giovanni Salvi, il vice presidente di Confindustria Ivanhoe Lo Bello,  il presidente Rai Anna Maria Tarantolasi e presso i Villaggi della legalità, allestiti con stand istituzionali nelle piazze Politeama e Magione.

L’Agenzia delle Entrate, da anni impegnata con il progetto “Fisco e Scuola”, che mira a educare e formare i giovani al rispetto delle regole fiscali, non poteva non esserci.
Alcuni funzionari della Direzione regionale della Sicilia infatti hanno coinvolto, presso lo stand di piazza Politeama, gli alunni delle classi primarie e secondarie in un laboratorio creativo dal titolo “Parole e immagini per il Progetto Fisco e Scuola”. I ragazzi si sono cimentati nell’ideare slogan o realizzare fumetti sul tema della legalità fiscale scrivendo o disegnando la propria idea di “legalità”. Semplici e diretti i messaggi dei giovani: “NO tasse NO servizi”; “Se non c’è legalità non c’è vita!”; “Le tasse ci sono e si pagano!”. Il messaggio più efficace è stato comunque quello di Costanza una bimba di 6 anni, alle prime armi con la scrittura ma con le idee già chiare: “Senza le tasse nessuno avrebbe pagato Giovanni Falcone”.

Il progetto “Fisco e Scuola" è stato inoltre presentato nell’ambito del dibattito “Legalità e cittadinanza economica – Sconfiggere le mafie attraverso un uso consapevole del denaro”, che si è svolto a piazza Magione, presso l’Istituto Comprensivo “Ferrara – Amari – Roncalli” .
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dalle-regioni/sicilia/articolo/nave-della-legalita-approda-palermo-ce-stand-dellagenzia