Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Sicilia

Palermo, cittadinanza onoraria per l’ex Direttore regionale Gentile

Stellacci: "Recuperare il rispetto delle regole ed eliminare il doping dell’economia"

Thumbnail
Il Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha conferito la cittadinanza onoraria all’ex Direttore regionale della Sicilia, Antonino Gentile, durante la cerimonia che si è tenuta ieri mattina, nella Sala Consiliare di Palazzo delle Aquile, alla presenza del neo Direttore regionale, Pasquale Stellacci, dell’Assessore al Bilancio del capoluogo isolano, Luciano Abbonato, e di una folta platea di colleghi dell’Agenzia delle Entrate e di studenti palermitani.

La cittadinanza onoraria - L'ex Direttore Gentile,  si può leggere fra le motivazioni riportate nell'atto di conferimento, ha ricevuto la cittadinanza onoraria "per il contributo all’affermazione dei principi di legalità, imparzialità e trasparenza, attraverso lo svolgimento delle attività di lotta all’evasione fiscale, perseguite secondo i criteri di efficacia economicità ed innovazione; per lo spirito di collaborazione con l’Amministrazione comunale e con tutti i Comuni siciliani, fornendo un supporto sostanziale al mantenimento di elevati livelli di efficienza dei servizi tributari; per la valorizzazione e la promozione del miglioramento della relazione con il contribuente, attraverso il potenziamento dell’assistenza, dell’informazione e della semplificazione; per le importanti campagne di comunicazione rivolte ai cittadini, per spiegare il possibile impiego delle risorse sottratte all’evasione per il potenziamento dei servizi pubblici, non tassando così il proprio futuro e quello delle giovani generazioni".

I dati - Se insieme alle parole, facciamo parlare i fatti, il “Patto di legalità” tra enti e amministrazione finanziaria, nel triennio 2013/2015, ha portato risultati importanti: 145 Comuni isolani aderenti all’intesa, 1.200 segnalazioni effettuate; 525 accertamenti realizzati, per una maggiore imposta accertata pari a 8,6 milioni di euro e una maggiore imposta definita di oltre 3,3 milioni di euro.
 
I commenti - Per il Sindaco, a Gentile e ai suoi collaboratori della Direzione regionale, deve essere riconosciuto il merito di aver consentito alla Sicilia di ricoprire, in questo ambito, un ruolo di primo piano, terza regione in Italia dopo Emilia-Romagna e Lombardia."Il percorso che ha portato a tanti successi  - ha detto Orlando – è stato lungo e faticoso e ha visto come uno dei protagonisti principali Antonino Gentile".

Gentile ha ringraziato tutti i funzionari dell’Agenzia in Sicilia per il lavoro realizzato in questi anni, sottolineando l’importanza di svolgere i ruoli pubblici con "passione civile e senso dello Stato, assumendosi le responsabilità delle proprie azioni, avendo capacità di iniziativa e di innovazione, ma soprattutto dedicandosi all’interesse generale".  

Valori guida condivisi anche dal Direttore regionale Pasquale Stellacci. "E' un onore per me essere qui oggi - ha dichiarato Stellacci - nella sala che io chiamerei della legalità. Vedere i bambini presenti, le targhe di Pio La Torre, di Libero Grassi, di Piersanti Mattarella affisse, essere nella città che ha dato i natali a Falcone e Borsellino, mi spinge ad assumere l’impegno di proseguire quanto sinora fatto, di portare alta la bandiera della legalità, per recuperare il rispetto delle regole ed eliminare il doping dell’economia, affinché Palermo e la Sicilia tutta siano il battistrada  di un nuovo corso a beneficio delle nuove generazioni e di tutta la collettività".

 
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dalle-regioni/sicilia/articolo/palermo-cittadinanza-onoraria-lex-direttore-regionale