Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Sicilia

Un “Patto per la legalità”: siglata l’intesa a quattro

Agenzia Entrate, Guardia di Finanza, Regione Sicilia e Comune di Palermo insieme per il recupero dell’evasione

Thumbnail
Contrastare l’evasione fiscale attraverso uno scambio sistematico di dati e informazioni, presidiare il territorio in maniera congiunta, assicurare l’equità fiscale garantendo pari opportunità di accesso ai servizi sociali e assistenziali. Sono questi i punti chiave del “Patto per la legalità” siglato nella serata di ieri da Agenzia delle Entrate, Regione Siciliana, Comune di Palermo e Guardia di Finanza.
 
L’accordo, sottoscritto dal Direttore regionale delle Entrate, Antonino Gentile, dal Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, dall’Assessore regionale all’Economia, Luca Bianchi, e per il Comando Regionale Sicilia della Guardia di Finanza -  dal Comandante Provinciale di Palermo, Generale di brigata Stefano Screpanti, prevede la condivisione sistematica delle banche dati a disposizione dei diversi enti e la definizione di piani di controllo mirati su particolari tipologie di soggetti a rischio evasione. In particolare, i funzionari del Comune, attraverso specifici percorsi di indagine, invieranno all’Agenzia delle Entrate e alla Guardia di Finanza segnalazioni su dichiarazioni Isee anomale, partite Iva sospette, iscrizioni al registro dei residenti all’estero (Aire), falsi enti non commerciali, lavori edili in nero e collaboratori domestici non dichiarati, cessioni di terreni edificabili; l’Agenzia delle Entrate fornirà al Comune dati e notizie per gli accertamenti Ici e per la revoca di agevolazioni non spettanti; compito della Guardia di Finanza sarà, infine, quello di comunicare all’Agenzia gli esiti dei controlli condotti sulla base delle segnalazioni comunali.
 
Attenzione specifica è dedicata alla lotta agli affitti in nero attraverso l’analisi incrociata delle informazioni in possesso del Comune. Alle iniziative di controllo si affiancherà una campagna di sensibilizzazione con le istruzioni per regolarizzare il contratto di affitto e i vantaggi connessi.
 
Il “Patto per la legalità” si inserisce all’interno della più ampia cornice della partecipazione dei Comuni alle attività di accertamento, che in base alla Legge regionale n. 26 del 2012 e al Protocollo di intesa siglato lo scorso giugno da Agenzia delle Entrate, ANCI e Regione Siciliana, consente ai Comuni di ricevere il 33% delle maggiori somme riscosse a titolo definitivo a seguito delle loro segnalazioni.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dalle-regioni/sicilia/articolo/patto-legalita-siglata-lintesa-quattro