Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Sicilia

Villaggio della legalità: i bambini "invadono" lo stand dell'Agenzia

In migliaia visitano lo spazio espositivo, pagare le tasse passo importante verso rispetto delle regole

Thumbnail
“La legalità non è mafia” è la scritta riportata su uno dei tanti cartelloni esposti oggi presso l’Aula bunker di Palermo per la manifestazione La Nave della Legalità che ogni anno il 23 maggio ricorda Giovanni Falcone,  Paolo Borsellino e gli agenti della scorta, uccisi dalla mafia nel 1992.
Dopo 21 anni è ancora forte nei cuori dei giovani il desiderio di far sentire la propria voce, di dire “NO alla mafia” a qualsiasi forma di prevaricazione e violenza e dire “NO alla Illegalità”. E proprio in questo contesto l’Agenzia delle Entrate, Direzione regionale della Sicilia, è presente con un proprio stand per ribadire il proprio impegno con i giovani, con il progetto Fisco e Scuola e per dire Sì alla legalità fiscale.

Ci sono tanti bambini accompagnati da insegnanti che con cappellini e magliette, con la stampa dei due giudici impressa, si avvicinano e ascoltano le ragioni del “perché pagare le tasse”, “perché essere cittadini modello”, “perché chi non paga danneggia se stesso e gli altri”.
E’ una festa tricolore, palloncini verdi, bianco, rossi e bandiere che sventolano all’arrivo delle navi al porto di Palermo, cariche di giovani e con l’immagine in primo piano dei giudici Giovanni e Paolo; l’Inno d’Italia intonato a gran voce sotto lo sguardo del Presidente del Senato Pietro Grasso, del Ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza, del Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, del Presidente del Tribunale di Palermo Leonardo Guarnotta, di Don Luigi Ciotti e di Maria Falcone.

Presso l’Aula Bunker la festa continua, cantano i ragazzi delle scuole di Palermo e tra fotografie e filmati che ricordano le stragi e le vittime della Mafia si continua a parlare del “rispetto per le regole”, del “senso del dovere”, dell’impegno che ognuno nella quotidianità, nel lavoro, in famiglia e ovunque non deve mai perdere.
Presentatore in un’aula stracolma è Fabio Fazio, intervengono anche lo scrittore Roberto Saviano, il ministro Nunzia De Girolamo. Tra le istituzioni, presente anche il Direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate della Sicilia, Antonino Gentile, che ha partecipato ai lavori della mattinata, visitando successivamente lo stand.

La giornata si chiude con il lungo corteo che attraversa la città: un serpentone di giovani e meno giovani fino all’“Albero Falcone”, ogni anno da 21 anni, a dimostrazione di quanto Giovanni Falcone affermava: “gli uomini passano, le idee restano, restano le loro tensioni morali e continueranno  a camminare sulle gambe di altri uomini”.
 
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dalle-regioni/sicilia/articolo/villaggio-della-legalita-bambini-invadono-stand-dellagenzia