Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Trento

Riscuotere l’Imis in Trentino

Ecco la convenzione tra Provincia Autonoma e Direzione provinciale delle Entrate di Trento

Thumbnail
Debutta il prossimo 16 giugno l’Imis, l’imposta Immobiliare Semplice per i comuni della Provincia Autonoma di Trento. Per facilitarne la riscossione l’Agenzia delle Entrate-Direzione Provinciale di Trento ha sottoscritto con l’Amministrazione Provinciale una convenzione che apre una nuova strada sul versante di un miglior scambio di dati contabili e di informazioni finanziarie.

L’Agenzia fornirà direttamente a ciascun Comune i dati relativi alle operazioni di riscossione, di riversamento dell’imposta e di regolazione contabile per eventuali annullamenti. Inoltre, l’imputazione delle somme riscosse a favore dei Comuni avverrà sulla base del codice catastale riportato sul modello F24 utilizzato dai contribuenti per i versamenti. In altri termini, l’Agenzia accrediterà le somme dell’Imis riscosse direttamente sul conto corrente indicato da ciascun Comune.

I Comuni da parte loro saranno responsabili del calcolo dell’imposta e della risoluzione di eventuali errori formali, così come avranno il compito di prestare tutta l’attività di assistenza necessaria ai contribuenti. Questi ultimi, secondo una stima dei tecnici comunali, dovrebbero ricevere a casa, per i primi di giugno, i modelli F24 già compilati e pronti per essere presentati a Banche o Poste per il pagamento.

Alla firma della convenzione seguirà la fase degli accordi tra Comuni e Agenzia delle Entrate. Finora sono una cinquantina i Comuni che hanno aderito. A breve dovrebbero seguire tutti gli altri.  La convenzione, infatti, al fine di accelerare i tempi in vista della scadenza di metà giugno, prevede che  è sufficiente per la Provincia raccogliere la delega da un singolo Comune per estendere gli effetti  della convenzione con il Fisco a tutti gli altri municipi.
 
 
 
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dalle-regioni/trento/articolo/riscuotere-limis-trentino