Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dati e statistiche

Liti fiscali pendenti: -10,42%
nei primi tre mesi del 2019

I nuovi ricorsi evidenziano una diminuzione, su base annua, pari al 13 per cento. Inoltre, largo al canale telematico: il 62% del totale degli atti processuali è stato depositato online

Arriva, sul sito del Dipartimento delle finanze, il primo Rapporto trimestrale dell’anno sulle controversie pendenti tra Fisco e contribuente accompagnato dalle relative appendici statistiche. I dati registrati nel periodo gennaio-marzo 2019 parlano chiaro e confermano un trend in costante diminuzione rispetto allo stesso trimestre del 2018.  

Contenzioso tributario 2018:
in diminuzione le liti pendenti

Più breve la durata media di processi tributari in primo grado di giudizio: 689 giorni, con un miglioramento di 68 giorni rispetto al 2017 e di 92 giorni rispetto al 2016

Confermata, anche per il 2018, la diminuzione del numero delle controversie che vedono contrapporsi fisco e contribuente. È quanto emerge dalla Relazione annuale sul contenzioso tributario da oggi on line sul sito del Df. In particolare, rispetto all’anno precedente, le liti tributarie pendenti scendono del 10,3% e i ricorsi dello 0,7% mentre il loro valore è diminuito del 14,9 per cento.

Bollettino delle entrate tributarie:
primo quadrimestre 2019 con segno +

Nei mesi da gennaio ad aprile si registra un incasso di 129 miliardi di euro, con un incremento di 1.219 milioni di euro, pari all’1 per cento, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente

Il dato complessivo è dovuto, come sempre, all’incremento delle principali fonti di gettito: 69 miliardi di euro provengono dalle imposte dirette, 60 miliardi dalle imposte indirette, 5.201 milioni di euro derivano da entrate da giochi e 2.981 milioni da accertamento e riscossione. On line, sul sito del Df, il bollettino delle entrate tributarie, le appendici statistiche e la nota tecnica.