Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dati e statistiche

Aspettando il nuovo record annuale Novembre in media con gli altri mesi

Specchio del trend 2007 delle ristrutturazioni edilizie agevolate

Thumbnail
A fine novembre, meno 842 dal record annuale. Ormai è certo: il 2007 stabilirà il nuovo primato del numero di comunicazioni di inizio lavori inviate al Centro operativo di Pescara per ottenere la detrazione Irpef del 36% delle spese sostenute per la ristrutturazione di un immobile. Resta da vedere se si riuscirà a infrangere la barriera delle 400mila domande. Anche se in calo rispetto al mese precedente, novembre fa la sua parte per raggiungere l'obiettivo finale del record. Con 33.855 istanze presentate, è settimo nella graduatoria annuale dei mesi. Pur con una flessione del 19% rispetto a ottobre, rimane perfettamente in media con gli altri mesi, come evidenziato dal grafico che segue.



Probabilmente, il freddo è giunto inaspettato in autunno. Forse ci si attendeva una stagione mite, come lo scorso anno, o forse c'eravamo disabituati alla pioggia, che invece è scesa copiosa, fatto sta che l'edilizia agevolata, dopo la ripresa di ottobre è tornata a calare. Ma non si tratta di stasi, perché, come già detto, novembre è esattamente nella media. È stato un anno piuttosto altalenante nei numeri mensili, ma alla fine il risultato è notevole. Siamo a quota 370.243 ristrutturazioni dichiarate al fisco fino al 30 novembre, contro le 371.084 dell'intero 2006. Bastano meno di mille dichiarazioni ancora e il 2007 concluderà il sorpasso.


Classifica regionale

 

 

Capofila della classifica regionale è sempre la Lombardia (7.317), che rappresenta il 22% circa del totale nazionale. Si passano il testimone, invece, il Veneto e l'Emilia Romagna, rispettivamente secondo e terza, con uno scarto di sole 10 dichiarazioni (4.851 contro 4.841). Entrambe superano il 14% della somma complessiva. Il solo podio, ovvero queste tre prime regioni, da sole totalizzano più della metà dell'ammontare italiano. Le altre 16 regioni, più le due province autonome di Trento e di Bolzano, si spartiscono il restante 50 per cento. Nella seconda fascia, con più di 2mila domande, troviamo, in posizioni invariate rispetto a ottobre, il Piemonte (8,5%) e la Toscana (6%). Seguono Lazio (1.981), Liguria (1.612), Friuli Venezia Giulia (1.584) e Marche (1.054), tutte comprese in meno di due punti percentuali, fra il 4,8 e 3,1 per cento. Terza fascia, meno di mille domande, per Puglia (916), Sicilia (825) e Trento (697), comprese fra 2,7 e 2 per cento. E fin qui la classifica si conferma uguale al mese precedente, salvo il podio. La tredicesima piazza, invece, viene conquistata dalla Sardegna (660), che sale tre gradini - con quasi il 2% del totale - e scalza la Campania (514), che ne scende tre, diventando sedicesima, con solo l'1,5% del totale. Tra Sardegna e Campania, restano ferme Abruzzo (610) e Umbria (608). Entrambe raggiungono l'1,8% della somma complessiva. Stabili anche Bolzano (395) e Calabria (203), rispettivamente diciassettesima e diciottesima. Si avvicendano, al terzultimo e penultimo posto, Basilicata (110) e Valle d'Aosta (98). Chiude la graduatoria, come lo scorso ottobre, ancora il Molise, con 85 ristrutturazioni dichiarate nel corso di novembre. Le ultime quattro regioni, sommate, rappresentano appena l'1,5% del totale nazionale.

Il Veneto
Un paragrafo a parte, questo mese, lo vogliamo dedicare al Veneto, che in novembre "ruba" la piazza d'onore all'Emilia Romagna, che l'aveva occupata per tutti gli altri mesi dell'anno, anche se, in ottobre, lo scarto fra le due regioni padane era stato di poche decine di unità, preannunciando l'imminente sorpasso.
A onor del vero, questo evento si ripete ogni anno! Gli ultimi mesi, tra autunno e inverno, il Veneto sembra risvegliarsi e incrementa i numeri dell'edilizia agevolata sul territorio, così come al contrario, l'Emilia Romagna rallenta il ritmo delle sue ristrutturazioni che usufruiscono della detrazione del 36 per cento. È un fatto curioso questo, perché si ripropone fin dal 2002. Chissà se a determinare questo fatto sia la stagione meteorologica o quali altri fattori ambientali. Le due regioni geograficamente sono molto vicine e questo sicuramente lascia pensare a un meteo abbastanza simile, eppure l'avvenimento si replica ogni anno. Meriterebbe uno studio a parte!
Scendendo nei dettagli dei dati provinciali, il Veneto si distingue dall'Emilia Romagna per omogeneità dei numeri provenienti dal territorio.
In Veneto, la maggior parte delle ristrutturazioni si è registrato a Vicenza (1.013), poi a Venezia (949), Padova (866) e Treviso (849). Un po' meno dichiarazioni inviate da Verona, 625, e molte meno da Belluno e Rovigo, rispettivamente 340 e 209. Tutto nella norma e in linea con la grandezza territoriale delle province.



Se, invece, leggiamo i dati dettagliati dell'Emilia Romagna, si nota subito una posizione predominante della provincia di Bologna, dove il numero delle ristrutturazioni fiscalmente agevolate (1.811) è due volte e mezzo quello di Modena (722), che pure è la seconda provincia della regione. La tabella evidenzia chiaramente come in questa area, la parte del leone la fa il capoluogo emiliano, che - da solo - rappresenta il 37,4% del totale regionale. Le altre otto province invece presentano numeri molto più contenuti.


La top ten

 

Terminiamo con la consueta classifica delle prime dieci province italiane che maggiormente hanno presentato richieste di detrazione del 36 % in questo penultimo mese dell'anno. Al primo posto, come sempre, c'è Milano con 3.090 lavori iniziati. Come mostra la tabella, la speciale graduatoria delle top ten, è pressoché uguale a quella del mese precedente. Bologna (1.811), Roma (1.693) e Torino (1.529) mantengono, rispettivamente, la seconda, terza e quarta posizione. Salgono di un gradino ciascuna, Vicenza (1.013) e Genova (961). Di contro perde due posizioni Venezia (949), che da quinta diventa settima. Seguono, nello stesso posto di ottobre (ottavo e nono), Brescia (918) e Bergamo (912). Esce dalla classifica Treviso, che diventa dodicesima e fa il suo ingresso nella top ten, per la prima volta quest'anno, occupando la decima piazza, Padova con 866 dichiarazioni di inizio lavori inviate al Centro operativo. Ultima riflessione statistica sui dati di novembre: l'elenco evidenzia tre province lombarde, giustamente, visto che la Lombardia è da sempre la regione che effettua il maggior numero di ristrutturazioni agevolate, e poi, oltre alla capitale, Torino e Genova, troviamo tre province venete, Vicenza, Venezia e Padova, contro la sola Bologna a tenere alta la bandiera dell'Emilia Romagna, a riprova di quanto affermato in precedenza.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dati-e-statistiche/articolo/aspettando-nuovo-record-annuale-novembre-media-altri-mesi