Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dati e statistiche

Entrate fiscali, ultima rilevazione:
indirette più dirette, quasi pari

Da gennaio ad agosto ammontano a circa 266 miliardi di euro, un dato che, confrontato con quello dello stesso periodo dello scorso anno, segna un lieve calo: - 0,4%

Thumbnail
Entrate tributarie all’insegna della stabilità nei primi otto mesi del 2014.
Continua il trend positivo delle imposte indirette che, con un gettito pari a oltre 123 miliardi di euro, compensano il leggero decremento delle dirette pari a oltre 142 miliardi di euro. Da gennaio ad agosto le entrate dello Stato ammontano a 266.060 milioni di euro, importo pressoché analogo a quello dello stesso periodo dell’anno scorso (-1.050 milioni di euro parti a -0,4%).
 
Sul sito del dipartimento delle Finanze è disponibile il Bollettino delle entrate tributarie del periodo gennaio-agosto 2014, corredato dalle appendici statistiche e dalla guida normativa, che fornisce l’analisi puntuale dell’andamento delle entrate tributarie, e la relativa Nota tecnica che illustra in sintesi i principali contenuti del documento.
 
Imposte dirette
Il gettito complessivo delle imposte dirette ammonta a 142.603 milioni di euro e segna un calo pari a 3,5% (-5.158 milioni di euro in meno rispetto all’analogo periodo 2013).
In questo ambito va segnalato un decremento dello 0,8% (-928 milioni di euro) dell’Irpef che deriva sia dal calo delle ritenute sui redditi dei dipendenti del settore privato (-0,8%) che da quello dei dipendenti pubblici (-1%) e dei lavoratori autonomi (-2,5%) compensati, in parte, dal gettito dei versamenti in autoliquidazione (+0,8%).
Forte contrazione dell’Ires sul reddito delle imprese che cala del 18,7% (-3531 milioni di euro) dovuto al fatto che ci sono minori versamenti a saldo 2013 e in acconto 2014 da parte di banche e assicurazioni che hanno già pagato, lo scorso anno, un acconto del 130% e che, di conseguenza, si riflette negativamente sui versamenti effettuati a saldo nel 2014.
Il calo del 10,3% dell’imposta sostitutiva su interessi e altri redditi di capitale (-740 milioni di euro) e quello della sostitutiva sul risparmio gestito e amministrato del 26,2% (-409 milioni di euro) è, in parte, compensato dal boom del +110,7% del gettito derivante dalle ritenute sugli utili distribuiti alle persone giuridiche, dovuto alla crescita dei dividendi distribuiti nel 2014 e alle modifiche apportate alla tassazione dei redditi di natura finanziaria introdotte dal Dl 66/2014.
 
Imposte indirette
Nei primi otto mesi del 2014 si registra la crescita del 3,4% del gettito delle imposte indirette pari a 123.457 milioni euro.
Continua il trend positivo del gettito Iva, con un aumento pari al 3,2%, equivalente a +2.159 milioni di euro dovuto all’andamento positivo dell’Iva sugli scambi interni (+4,1% pari a 2.431 milioni di euro) e all’ulteriore riduzione del 2,7% del differenziale negativo della componente dell’Iva sulle importazioni da Paesi extra-Ue, rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente.
Per l’imposta di bollo va evidenziato da una parte un calo del 3.9%, equivalente a -248 milioni di euro dell’imposta speciale sulle attività finanziarie scudate dovuta al passaggio dell’aliquota di imposta dal 13,5 per mille per il 2013 al 4 per mille a decorrere dal 2014, mentre per tutte le altre componenti dell’imposta di bollo, si evidenzia una crescita dell’8,3% (+452 milioni di euro).
Segni positivi vanno ancora evidenziati per il gettito dell’accisa sui prodotti energetici (oli minerali) pari al 6,8% (+1.017 milioni di euro), per il gettito dell’accisa sul gas naturale per combustione del 18,6% (+451 milioni di euro) e per quello dell’accisa sull’energia elettrica e addizionali pari a 18,2% (+277 milioni di euro).
 
Le entrate da giochi fanno registrare una lieve crescita dello 0,5% equivalente a 681 milioni di euro mentre, ancora una volta, si evidenzia l’andamento positivo delle entrate dovute al recupero dell’evasione che risultano in crescita del 14,2% pari a un gettito di + 681 milioni di euro.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dati-e-statistiche/articolo/entrate-fiscali-ultima-rilevazione-indirette-piu-dirette-quasi