Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dati e statistiche

Entrate tributarie, aumento del 5,9% rispetto al 2006

Oltre 280 milioni di gettito nel periodo gennaio-settembre 2007

_187.gif

Continua la crescita per le entrate tributarie, che segna, nel periodo gennaio-settembre 2007, un incremento del 5,9% rispetto al 2006: 283.786 milioni, al lordo delle "una tantum", con un aumento pari a 15.478 milioni. A rivelarlo è il Bollettino delle entrate tributarie del dipartimento delle Politiche fiscali del ministero dell'Economia e delle Finanze.

Dalle imposte dirette arrivano 150.350 milioni (+ 9.126 milioni, con un incremento del 6,5%) e 133.436 da quelle indirette (+ 6.622 milioni, pari a + 5,2%).
In particolare, il gettito fiscale appare così disaggregato: Ire 38%, Iva 29%, Ires 10%, altre entrate 18%, imposta di fabbricazione sugli oli minerali 5 per cento.


L'aumento delle entrate, spiega il documento, è da ricondursi principalmente al gettito proveniente dalle autoliquidazioni Ires da parte delle imprese con periodo d'imposta non coincidente con l'anno solare. Analizzando, infatti, le imposte dirette, è proprio l'imposta sul reddito delle società a mostrare un netto aumento rispetto al 2006: 27.537 milioni (+ 7.195 milioni, pari a + 35,4%), di cui 11.816 milioni (+ 3.759 milioni, pari a + 46,7%) dai versamenti a saldo e 15.721 milioni (+ 3.436 milioni, pari a + 28%) dai versamenti in acconto.

Più contenuto l'aumento dell'Irpef: + 5.773 milioni, pari a + 5,7 per cento. In totale, 107.930 milioni, così suddivisi:

  • 6.801 milioni (- 454 milioni, pari a - 6,3%) dalle ritenute sui dipendenti statali
  • 77.656 milioni (+ 3.249 milioni, pari a + 4,4%) dalle ritenute sui dipendenti non statali
  • 9.877 milioni (+ 625 milioni, pari a + 6,8%) dalle ritenute sui lavoratori autonomi
  • 13.596 milioni (+ 2.353 milioni di euro, pari a + 20,9%) dall'autoliquidazione, costituita da 5.921 milioni (+ 1.425 milioni, pari a + 31,7%) derivanti dal saldo e 7.675 milioni (+ 928 milioni, pari a + 13,8%) derivanti dall'acconto.

Tra le imposte dirette, quella sostituiva dell'imposta sui redditi e le ritenute sugli interessi e altri redditi di capitale producono 8.070 milioni di euro, con un incremento del 21%, pari a + 1.402 milioni. Di questi, 3.144 milioni (+ 1.379 milioni, pari a + 78,1%) provengono da ritenute su interessi e premi corrisposti da istituti di credito e 4.027 milioni (- 93 milioni, pari a - 2,3%) dalla sostitutiva su interessi, premi di obbligazioni e altri titoli.

Per quanto riguarda le imposte indirette, l'aumento dell'Iva si attesta al 5,1% (+ 3.948 milioni), per un ammontare di 81.611 milioni, così prodotti: 71.041 milioni (+ 4.191 milioni, pari a + 6,3%) dagli scambi interni e 10.570 milioni (- 243 milioni, pari a - 2,2%) dalle importazioni.
Mentre diminuisce il gettito dell'imposta di fabbricazione sugli oli minerali (- 202 milioni, pari all'1,3%), aumenta quello proveniente sia da quella sul consumo di gas metano, 3.026 milioni (+ 201 milioni, pari a + 7,1%) sia quella sui tabacchi, 7.565 milioni (+ 291 milioni, pari a + 4%), che i proventi relativi ai giochi, 9.293 milioni (+ 961 milioni, pari a + 11,5%).
Crescono anche le ipocatastali e l'imposta di registro, probabilmente, sottolinea il documento del Dpf, per effetto delle modifiche introdotte dal collegato alla Finanziaria 2007, Dl 262/2006.
L'imposta di registro procura entrate per 4.210 milioni (+ 781 milioni, pari a + 22,8%), quella ipotecaria produce 1.822 milioni (+ 504 milioni, pari a + 38,2%), mentre quella sui diritti catastali 841 milioni (+ 134 milioni, pari a + 19%).

Balzo in avanti anche per il gettito derivante dai ruoli: 2.474 milioni (+ 746 milioni, pari a + 43,2%) così articolati: 1.412 milioni (+ 403 milioni, pari a + 39,9%) dalle imposte dirette, 1.062 milioni (+ 343 milioni, pari a + 47,7%) dalle imposte indirette.

In crescita, infine, anche le entrate territoriali e locali, che ammontano a 29.513 milioni (+ 2.535 milioni, pari a + 9,4%). A crescere, in termini percentuali, è soprattutto il gettito proveniente dall'addizionale comunale Irpef: + 490 milioni, pari a + 41,5% per un totale di 1.671 milioni, seguito dall'incremento del 18,6%, ovvero + 873 milioni, dell'addizionale regionale Irpef, che raggiunge quota 5.559 milioni, e dall'Irap, che subisce una variazione percentuale del + 5,6%, cioè + 1.172 milioni, attestandosi a 22.283 milioni.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dati-e-statistiche/articolo/entrate-tributarie-aumento-del-59-rispetto-al-2006